venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSpalletti, ''ritorno'' a Firenze

Spalletti, ”ritorno” a Firenze

L'allenatore toscano, attualmente alla guida dei russi dello Zenit San Pietroburgo, ha portato la squadra ad allenarsi nella città del giglio. E, nonostante il buon lavoro di Rossi, c'è chi vorrebbe che il tecnico restasse.

-

Luciano Spalletti allena a Firenze. No, non la Fiorentina, ma i russi dello Zenit San Pietroburgo, attualmente in città per un periodo di allenamento a Firenze, sui campi del Centro Tecnico di Coverciano.

LA VISITA. Il tecnico toscano, che ha portato i suoi giocatori lontani dal gelo russo (anche se forse avrebbe sperato di trovare un clima meno rigido a Firenze) ha portato la squadra in visita in Palazzo Vecchio. La comitiva, guidata dal presidente Alexander Dyukov, dal direttore generale Maxim Mitrofanov e dallo stesso Spalletti, è stata accolta dal sindaco Matteo Renzi che accompagnato staff e squadra nel Salone dei Cinquecento e nei quartiere monumentali. Dyukov, leader di Gazprom, ha parlato con Renzi di un possibile gemellaggio Firenze-San Pietroburgo. Al termine della visita la delegazione dello Zenit ha regalato al sindaco una maglia e un pallone con le firme dei calciatori.

I TIFOSI. E, nonostante il buon lavoro che sta facendo Delio Rossi, e un feeling con la città subito nato (cosa mai successa nell’era Mihajlovic), tra i tifosi viola c’è chi vorrebbe che Spalletti rimanesse ad allenare a Firenze. E questa volta non lo Zenit San Pietroburgo.

Ultime notizie