venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Stop all'alcol dopo le 8...

Stop all’alcol dopo le 8 di sera

Giro di vite sull'orario di vendita delle bevande alcoliche da asporto nel centro storico della città. Il limite potrebbe essere fissato per le 21 se non addirittura per le 20, limitatamente al centro di Firenze. Lunedì in consiglio comunale verrà votata anche la mozione per la sospensione della licenza per quei locali che non rispettano le regole.

-

 

Giro di vite sull’orario di vendita delle bevande alcoliche da asporto nel centro storico della città. Il limite potrebbe essere fissato per le 21 se non addirittura per le 20, limitatamente al centro di Firenze. Lunedì in consiglio comunale verrà votata anche la mozione per la sospensione della licenza per quei locali che non rispettano le regole.
 

MOZIONE. Quindi lunedì, in consiglio comunale, si discuterà la mozione che potrebbe introdurre una sorta di “licenza a punti” oppure potrebbe portare alla sospensione della licenza per quei locali che infrangono la legge facendo, ipoteticamente, del male ai ragazzi e a tutte quelle persone che chiederanno da bere dopo l’orario consentito.  
 

GIRO DI VITE. Il giro di vite che l’amministrazione comunale vorrebbe dare all’orario di vendita delle bevande alcoliche riguarda, per prima cosa, solamente quelle da asporto e, in secondo luogo, solamente i market e i negozi del centro storico.

PUGLIESE. Il consigliere del Pd Andrea Pugliese, che è fra i firmatari della mozione che verrà presentata in consiglio lunedì prossimo, si dimostra favorevole al giro di vite sul limite di orario per la vendita degli alcolici ma, al tempo stesso, mostra perplessità nel limitare questo provvedimento al solo centro storico della città.

ESCAMOTAGE. Il provvedimento può essere facilmente aggirato in quanto, chiunque voglia comprare bevande alcoliche, può benissimo farlo in centro prima delle 20 (o delle 21 a seconda dell’orario che verrà stabilito), oppure può andare fuori dal centro vero e proprio dove tale norma non varrà. Quindi il nuovo provvedimento, se preso limitatamente alla zona del centro della città, rischia di spostare il problema altrove come, ad esempio, la periferia di Firenze.

LE PAROLE. “ Attenzione, però, a non creare cittadini di serie A e di serie B”, ha concluso Pugliese.

Ultime notizie

Il colore della Toscana la prossima settimana: zona arancione o rossa?

Si allontana la zona gialla. Il colore della Toscana la prossima settimana è probabile che resti lo stesso, ma per metà marzo c'è il rischio di passare da zona arancione a rossa. E intanto scatta il lockdown a Pistoia e Siena

Quando riapriranno le palestre nel 2021: il nuovo Dpcm e la riapertura

Il protocollo di sicurezza da seguire quando riapriranno le palestre è pronto, ma anche con il nuovo Dpcm di marzo non ci sarà la riapertura in zona gialla e arancione. A rischio l'ipotesi sulle lezioni individuali

Dati, Covid in Toscana: oggi più di 1.300 contagi. Bollettino del 25 febbraio

La soglia psicologica degli oltre 1.000 contagi giornalieri non veniva superata ormai da due mesi e mezzo. Sopra quota 1.000 anche in ricoveri. Ecco i dati del bollettino Covid della Regione Toscana aggiornato a oggi (25 febbraio)

In quanti in macchina: zona gialla, arancione e rossa, quante persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona gialla, arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid del governo Draghi