martedì, 27 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Strage dei senegalesi, Renzi va...

Strage dei senegalesi, Renzi va a trovare il ragazzo ferito nell’attentato

Il sindaco si è recato all'Unità spinale a trovare Mustafà, il giovane senegalese ferito nell'attentato che costò la vita ai connazionali Samb e Diop. Domani l'anniversario della strage.

-

E’ stato in ospedale a trovare il ragazzo rimasto ferito nell’attentato, alla vigilia dell’anniversario della strage dei senegalesi in piazza Dalmazia.

RENZI. Il sindaco di Firenze Matteo Renzi lo racconta su Facebook: “Sono stato all’Unità spinale a trovare Mustafà, il ragazzo senegalese colpito un anno fa dalla stessa arma che ha ucciso Mor e Modou. L’ho abbracciato a nome di tutta la città di Firenze”.

LA STRAGE. Il tutto alla vigilia dell’anniversario della strage, di quel maledetto 13 dicembre 2011 in cui si scatenò la follia omicida di Gianluca Casseri, costata la vita a Diop Mor e Samb Modou (nella foto piazza Dalmazia la mattina della strage).

LE INIZIATIVE. Nessuno, in città, ha ancora dimenticato quanto avvenne giusto un anno fa in piazza Dalmazia prima e al mercato di San Lorenzo poi. E domani le vittime di quel brutale attentato saranno ricordate con varie iniziative, che si concluderanno con il concerto in programma al Mandela Forum.

Leggi anche: Strage dei senegalesi, ”il killer agì da solo”Un anno dopo Firenze non dimentica Jokko, Italia e Senegal insieme in concerto per ricordare Samb e Diop

Ultime notizie

In quanti si può andare in macchina: regole anti-Covid per viaggiare in auto

Si può stare in tre in auto? Posso fare una gita con gli amici? E se si fa parte dello stesso nucleo familiare? La mascherina è obbligatoria anche in macchina? Le regole anti-contagio dei Dpcm anti-Covid

Palestra artistica alle Murate: un luogo dove “allenare” il talento

Perché non allenare anche il proprio talento? A Le Murate è nata la Palestra artistica, dove gli attrezzi sono penna, pennello e scalpello

Teatro del Maggio: l’ultimo Barbiere di Siviglia (prima dello stop)

Il Barbiere di Siviglia è l'ultima opera in programmazione al Teatro del Maggio prima dello stop alle rappresentazioni teatrali imposte dal governo a causa del coronavirus.

Cinema chiusi per Covid, film già visto: “No al Dpcm, sì a misure locali”

Le piccole sale rischiano grosso dopo l'ennesima chiusura per l'emergenza Covid. Abbiamo sentito il presidente di Spazio Alfieri, uno tra i cinema d'essai più conosciuti a Firenze