Un tema importante quello della violenza di genere, che spesso però viene normalizzato all’interno della società perché nascosto dietro piccole azioni quotidiane, magari in semplici parole, frasi, stereotipi. Per portare a galla questo problema nasce il progetto musicale “Mai in silenzio: la musica contro la violenza di genere”. Realizzato dall’emittente radiofonica Controradio con il sostegno di Regione Toscana e SIAE e con la sponsorizzazione di Unipol, l’iniziativa ha l’obiettivo di sensibilizzare in particolar modo gli adolescenti e i giovani, sul tema degli stereotipi di genere.

Settanta studenti di sei licei toscani si sono cimentati nella realizzazione di un CD contenente sei brani musicali inediti sul tema. Ad accompagnarli nel lavoro per ben due mesi, tre tutor del settore, i musicisti Francesco Guasti, Tommaso Novi e Diana Winter.

Il progetto “Mai in silenzio”

“Mai in silenzio” è iniziato a settembre attraverso una proposta agli istituti superiori, da cui sono stati selezionati cinque licei musicali, di Lucca, Pisa, Arezzo, Pistoia, e Livorno e il liceo linguistico Marco Polo di Firenze. A ottobre il via al corso di composizione e registrazione, preceduto da un percorso di sensibilizzazione attraverso alcuni incontri con la psicologa Cecilia Lamanna e la giornalista Chiara Brilli.

“La musica ha dimostrato di essere non solo un modo per esprimersi e arrivare dritti al cuore delle persone, ma anche un ottimo veicolo per provare empatia anche per temi che, a primo impatto, possono sembrare complessi e molto lontani da noi”. Spiega Diana Winter raccontando l’esperienza di lavoro con i ragazzi. A tal proposito l’ “esperimento” tenta di mettere la musica a servizio di un’etica, cercando di innescare un punto di riflessione in tutti coloro l’ascolteranno. I tutor hanno fornito ai giovani cantanti/musicisti alcune regole di base per la scrittura di brani musicali, dopo di che i ragazzi sono andati in studio di registrazione. Un’esperienza nuova che, aggiunge Diana Winter, “ha molto appassionato i ragazzi facendoli immergere nel mondo dei professionisti”.

Il debutto

I brani sono interpretati per la prima volta dal vivo dagli studenti durante il “Meeting dei diritti umani”, mercoledì 13 dicembre al Mandela Forum di Firenze, organizzato dalla Regione Toscana, di fronte a una platea di 9mila studenti e sono ora disponibili su Spotify, ITunes, Youtube e gli altri canali digitali inserendo il titolo: “Mai in silenzio”.

Durante il 2018 saranno organizzate una serie di esibizioni in apertura di concerti di musicisti affermati in tournée  in Toscana.