L’Ataf passa all’azione e fa causa al proprietario di un suv che, a sentire l’azienda, avrebbe fatto perdere all’azienda 17 corse, per essere stato parcheggiato in divieto di sosta. In una nota, l’azienda afferma che, domenica mattina, “l’Ataf ha perso diciassette corse, in tutto, sulle linee 9, 16 e 27 a causa di un Suv parcheggiato in divieto di sosta. Dopo l’intervento dei vigili, che hanno elevato una multa al proprietario del mezzo, l’azienda ha deciso di sporgere denuncia per interruzione di servizio pubblico e di chiedere il risarcimento dei danni“.

“Questa azienda – commenta la presidente di Ataf, Maria Capezzuoli – non ha nessuna intenzione di tollerare che mezzi privati possano bloccare e danneggiare gravemente, come successo domenica, il servizio pubblico. In tutti i casi come questo ricorreremo sempre alle vie legali”.

Il blocco della circolazione – continua la nota diffusa da Ataf – si è verificato intorno alle 10.45 alla rotonda Barbetti, continuazione di via il Prato, ed è stato rimosso alle 11.25 circa, quando sul luogo è arrivato il proprietario a impedire la rimozione forzata da parte della polizia municipale.