martedì, 28 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaTav di Firenze: il tracciato...

Tav di Firenze: il tracciato del passante (e il percorso della talpa)

In corso gli scavi per il sottoattraversamento ferroviario di Firenze, che prevede due gallerie gemelle e una nuova stazione in via Circondaria

-

- Pubblicità -

Continuano i lavori per il passante Tav di Firenze, un tracciato di 7 chilometri che permetterà il sottoattarversamento ferroviario della città, separando il percorso dei treni AV da quelli locali. Un’opera mastodontica andata a rilento, tra polemiche, problemi burocratici, legali e politici. Le prime opere risalgono infatti a 19 anni fa, per il via libera invece bisogna tornare indietro di un quarto di secolo, mentre la fresa si è accesa ufficialmente lo scorso 27 luglio, procedendo però a rilento. Intanto a Firenze fanno discutere i problemi riscontrati nella zona di via Botticelli, con crepe che sono comparse in alcuni edifici e che potrebbero essere legate ai cantieri sotterranei della talpa Tav.

Cosa prevede il progetto del passante AV di Firenze: un tracciato di 7 km

Per il sottoattraversamento del nodo ferroviario di Firenze saranno scavate due gallerie parallele, a circa 20 metri di profondità: i tunnel del passante dell’alta velocità saranno lunghi ciascuno circa 7 chilometri e il tracciato sarà completato dai collegamenti di accesso. Gli ingressi saranno uno a Nord (in zona viale IX agosto, tra le stazioni Castello e Rifredi) e l’altro a Sud, vicino alla stazione di Campo di Marte, dove sono iniziati gli scavi della fresa. Nei tunnel i treni potranno circolare a una velocità massima di 100 chilometri orari. Sono previsti anche dei bypass di sicurezza tra la coppia di gallerie ogni 500 metri.

- Pubblicità -

Per realizzare il progetto del passante AV di Firenze viene utilizzata la talpa soprannominata “Iris”: si tratta di una fresa TBM (Tunnel Boring Machine), che pesa 1.500 tonnellate e ha un diametro di scavo di 9,4 metri. Secondo quanto previsto dal piano dei cantieri, la talpa dovrebbe avanzare di circa 10-12 metri al giorno, anche se negli ultimi mesi si sono registrati ritardi nella tabella di marcia.

Tav Firenze, il tracciato della talpa: la mappa del sottoattraversamento

Ecco il percorso della passante Tav di Firenze nel dettaglio: la galleria viene scavata a partire dalla zona ferroviaria di Campo di Marte, all’altezza di via Rosolino Pilo, da una parte, e di via Giambologna dall’altra. Poi fa una “svolta a sinistra” passando sotto via Botticelli (dove la talpa è arrivata a inizio febbraio 2024, ha fatto sapere l’osservatorio ambientale del sottoattraversamento Tav), via Masaccio e via Fra’ Bartolomeo. E ancora prosegue nelle profondità della città costeggiando viale don Minzoni, dalla parte di via Masaccio, via Giacomini, via Leonardo da Vinci e via Pier Capponi.

- Pubblicità -

Il tracciato della Tav di Firenze passa poi sotto piazza della Libertà, viale Lavagnini, viale Strozzi (dal lato della Fortezza da Basso che guarda il centro). Infine si muove sotto la ferrovia già esistente: sotto i binari delle zone di viale Belfiore, viale Corsica, piazza Dalmazia fino ad arrivare a Rifredi, poco dopo il cimitero. L’altra opera principale legata al progetto della Tav di Firenze è la realizzazione, lungo il percorso del passante sotterraneo, di una nuova stazione dell’alta velocità, progettata da Norman Foster e chiamata “Firenze Belfiore” negli ex macelli di via Circondaria, il cui progetto è stato firmato dallo studio di architettura Foster e dalla società di Ingegneria Ove Arup.

Mappa percorso Tav firenze Arpat
La mappa del percorso della Tav di Firenze, pubblicata sul sito di Arpat

Gli edifici a rischio per i lavori della talpa della Tav

Secondo il censimento svolto prima della partenza dei lavori del sottoattraversamento Tav sono 354 gli edifici di Firenze su cui potrebbe impattare direttamente il passaggio della talpa per un per un totale di 3.421 unità immobiliari, tra appartamenti, fondi, ecc. I proprietari di 3.161 unità immobiliari hanno accettato di redigere un Testimoniale di stato, ossia una perizia che ha documentato la situazione dei fabbricati prima dei cantieri. Una “garanzia” che in caso di danni riconducibili alle opere del passante AV di Firenze prevederà un rimborso dei costi di ripristino.

- Pubblicità -

Esiste un Osservatorio ambientale, presieduto da Giacomo Parenti (direttore generale del comune di Firenze), che vigila sui lavori. Nei mesi scorsi su alcuni edifici che si trovano lungo il tracciato della Tav di Firenze sono stati installati sensori che rilevano eventuali spostamenti e assestamenti del terreno. Sul sito del Comune di Firenze sono pubblicate le planimetrie, la mappa (qui il pdf) e l’elenco degli edifici interferenti con il percorso della Tav.

La fine prevista dei lavori per il passante Av di Firenze

Per i cantieri del tunnel Tav e, in contemporanea per il progetto della nuova stazione dell’alta velocità Belfiore di Firenze, saranno impiegate a pieno regime circa 400 persone al giorno: la fine prevista dei lavori è fissata per il 2028. Il Passante AV fiorentino è un’opera realizzata dal Polo Infrastrutture del Gruppo FS: Rete Ferroviaria Italiana è il committente dell’opera, mentre la direzione dei lavori è stata assegnata a Italferr per un investimento totale di circa 2,7 miliardi di euro. Per informare i cittadini sul progetto del passante dell’alta velocità di Firenze è attivo il sito www.passantefirenze.it.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -