lunedì, 27 Gennaio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Cosa fare in caso di...

Cosa fare in caso di terremoto. Vademecum della protezione civile di Firenze

Dove andare, cosa fare. La protezione civile di Firenze ha stilato un vademecum con le norme di comportamento da tenere in caso di scosse di terremoto

-

Cosa fare in caso di terremoto? La protezione civile del Comune di Firenze ha stilato un vademecum, con tutti i consigli e le norme da tenere durante e dopo le scosse sismiche, a casa, come a scuola e nei luoghi pubblici. La prima coda da fare, dicono gli esperti, è mantenere la calma: seguire alcune “regole”, con misure preventive e azioni corrette durante l’emergenza, è indispensabile per tenere al sicuro se stessi e i propri cari.

Ecco quindi le parole chiave da tenere a mente.

Prima del terremoto

  • RUBINETTI – In casa è bene sapere dove si trovano e come chiudere i rubinetti delle varie utenze domestiche, come gas, acqua, oltre agli interruttori della luce. Questi impianti infatti possono essere danneggiati durante il terremoto.
  • MOBILI – E’ importante evitare di tenere oggetti pesanti su mensole o scaffali alti. È consigliabile inoltre fissare al muro gli arredi più pesanti e non tenere mobili ingombranti vicino alle vie di fuga.
  • “KIT DI SOPRAVVIVENZA” – La Protezione civile consiglia di tenere in casa una safety bag, un  kit di emergenza da controllare periodicamente. All’interno un kit di pronto soccorso e, se si hanno particolari patologie, medicinali salvavita. Inoltre è consigliabile tenere una torcia elettrica, radio, pile di riserva, impermeabili  leggeri o cerate, coltello multiuso, chiavi di casa, una coperta in pile, due bottigliette d’acqua, carta e penna.
  • PIANI EMERGENZA – A scuola o nei luoghi di lavoro è necessario informarsi se sono stati stilati dei piani di emergenza in caso di terremoto.

Cosa fare durante un terremoto, i consigli della protezione civile di Firenze

  • AL RIPARO – Se durante una scossa di terremoto ci si trova in un luogo chiuso, come ad esempio a casa, in ufficio o a scuola, cercare riparo nel vano di una porta inserita in un muro portante (quelli più spessi), sotto una trave o sotto un tavolo. È importante stare lontano da mobili, oggetti pesanti e vetri.
  • NO A BALCONI E SCALE – Gli esperti invitano a non cercare riparo su balconi o terrazze e ad aspettare la fine del terremoto per recarsi verso le scale o verso l’ascensore. Alcune volte le scale possono risultare la parte più debole dell’edificio, mentre gli ascensori si possono bloccare.
  • SCARPE – Prima di uscire è bene indossare le scarpe per non ferirsi con vetri e calcinacci
  • ALL’APERTO – In luoghi aperti, in caso di sisma non sostare vicino a ponti, argini, terreni franosi, costruzioni, impianti industriali e linee elettriche.

Come comportarsi dopo un terremoto

  • AIUTARE – Assicurarsi dello stato di salute delle persone intorno, senza spostare i feriti.
  • AREE DI ATTESA – Dopo le scosse, uscire con prudenza e raggiungere le aree di attesa individuate nel piano di emergenza comunale (vedi sotto) oppure uno spazio lontano da edifici.
  • NON CURIOSARE – Per evitare di intralciare i soccorsi meglio non andare in giro a curiosare, evitare anche di usare il cellulare per foto e video, in modo da tenerlo ben carico. Telefonare solo se strettamente necessario. Non usare l’automobile.

Sisma: aree di attesa a Firenze

Quartiere 1 :
Piazzale Michelangelo
Piazza Massimo D’Azeglio
Piazza Santissima Annunziata
Piazza Pitti
Piazza Tasso

Quartiere 2 :
Parcheggio piscina Costoli
Piazza della Libertà

Quartiere 3 :
Piazza N. Acciaioli
Piazza G. Bartali
Parcheggio Senese

Quartiere 4 :
Parcheggio Coop viale Nenni
Piazza dell’isolotto
Giardino via dei Bassi
Piazza Pier Vettori

Quartiere 5 :
Piazza Dalmazia
Piazza Leopoldo
Parco giochi via Perfetti Ricasoli
Giardini di via Sardegna
Parcheggio Meyer

Informazioni e link utili

Sul sito della Protezione civile di Firenze è possibile scaricare la brochure con i consigli su cosa fare in caso di terremoto. Il numero telefonico della centrale operativa è 055.7890.

Ecco alcuni link utili:

 

Ultimi articoli

Il funerale di Narciso Parigi e l’omaggio di Firenze

La città dice addio all'autore dell'Inno della Fiorentina e pensa a come ricordarlo: da una giornata con le sue canzoni, fino all'intitolazione di un pezzo dello stadio Franchi

Giusto pareggio tra Fiorentina e Genoa

Se c’è una squadra che deve recriminare è quello rossoblù dato che Criscito ha sbagliato un rigore. Ottima la prova di Dragowski. Ricordato Narciso Parigi

Fiorentina Genoa dove vederla: Sky o Dazn?

Una partita da non perdere quella in programma sabato 25 gennaio alle ore 18 tra Fiorentina e Genoa: ma dove vederla, su Sky o Dazn?

É morto Narciso Parigi

È morto Narciso Parigi, una giornata di lutto per tutti i fioretini: cantautore, attore e autore dell'inno della Fiorentina. È scomparso all'età di 92 anni nella casa dove abitava.

Utilizziamo i cookie per offrirvi una migliore esperienza online, analizzare il traffico del sito e personalizzare i contenuti. Dando il vostro consenso, ne accettate l'uso in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi