mercoledì, 24 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaTerremoto in provincia di Firenze:...

Terremoto in provincia di Firenze: 100 scosse, 70 edifici lesionati

I numeri del terremoto a Firenze, nell'area di Marradi. Evacuati 25 anziani da una rsa, oltre 120 chiamate ai vigili del fuoco

-

- Pubblicità -

Il terremoto che ha colpito Firenze, nello specifico l’area metropolitana e Marradi, ha creato tanta apprensione. La scossa più forte è stata quella delle 5.10 del 18 settembre, con una magnitudo di 4.9 (inizialmente di 4.8, poi corretta). Dopo la scossa si è deciso di chiudere tutte le scuole nei comuni del Mugello e anche in Romagna: il provvedimento vale anche per il 19 settembre. Poi si vedrà. Nella sola giornata del 18 settembre sono arrivate 120 chiamate alla protezione civile e ai vigili del fuoco. Circa 100 scosse hanno colpito l’area, che era già stata colpita dall’alluvione del maggio scorso.

Terremoto in provincia di Firenze: i danni

Il terremoto in provincia di Firenze ha provocato anche diversi danni. Dalle ultime verifiche sono circa 70 gli edifici lesionati e per questi immobili serviranno valutazioni nelle prossime ore. Possibili danni anche a cinque chiese. Due famiglie di Marradi e di Sant’Adriano hanno dovuto passare la notte fuori casa. Problematiche anche a Palazzuolo sul Senio, che dista 12 km da Marradi, così come nella Romagna, in particolare a Tredozio e Modigliana. Da segnalare che sono stati evacuati anche 25 anziani della struttura Villa Ersilia, rsa che si trova a Marradi. Una precauzione, che però si è resa necessaria visti i problemi delle ultime ore.

- Pubblicità -

Le reazioni

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che ha sorvolata l’area dove c’è stato il terremoto in provincia di Firenze, attorno all’ora di pranzo del 18 settembre, ha detto che “le verifiche effettuate a Borgo San Lorenzo, dalle strade alle scuole, all’ospedale, non hanno rilevato criticità”. Come detto la rsa per anziani a Marradi è stata evacuata e gli ospiti sono stati trasferiti a Firenzuola. Non è l’unica struttura: “Si sta riflettendo in queste ore – ha chiarito Giani – se mantenere gli anziani nella residenza di Palazzuolo o trasferire anche loro”.

“Lo sciame sismico è ancora in corso – aveva scritto il sindaco della Città metropolitana di Firenze Dario Nardella -. Siamo costantemente in contatto con i sindaci dei territori coinvolti e con la Protezione Civile della Città metropolitana”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -