venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTerremoto, l'iniziativa di solidarietà dell'Ordine...

Terremoto, l’iniziativa di solidarietà dell’Ordine degli architetti di Firenze

In aiuto ai terremotati dell'Emilia Romagna, l'Ordine degli architetti della provincia di Firenze promuove un'iniziativa di solidarietà, inviando a tutti i suoi soci una richiesta di disponibilità per prestazioni professionali delle aree colpite dal sisma.

-

Anche l’Ordine degli architetti della provincia di Firenze, promuove un’iniziativa di solidarietà in supporto alle popolazioni colpite dal sisma.

IL TERREMOTO. Il terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna lo scorso 20 maggio, ha messo in ginocchio molti paesi e città. Scuole evacuate, case crollate ed imprese chiuse. Ma la popolazione non si è arresa e, non appena ha potuto, si è rimboccata le maniche per iniziare a ricostruire e riordinare quello che il terremoto aveva buttato giù. Un popolo che non si arrende e che non si rassegna. Ma non appena le persone si sono rialzate, la terra ha ripreso a tremare, violentemente. Le scosse avvertite in tutto il centro nord, hanno piegato del tutto quel popolo che si stava rimettendo in moto, tornando a distruggere quelle poche mura che erano rimaste in piedi, come per finire qualcosa di lasciato incompleto, uccidendo 17 persone, per la maggior parte operai.

GLI ARCHITETTI. E subito dopo le scosse di due giorni fa, martedì 29 maggio, i soccorsi sono partiti da ogni dove. I volontari hanno allestito nuove tendopoli e i vigili del fuoco si sono messi a scavare tra le macerie. Iniziative di solidarietà sono state lanciate da tutta Italia. L’ultima, arriva da Firenze, dall’Ordine degli Architetti della provincia che hanno deciso di promuovere un’iniziativa di solidarietà in supporto alle popolazioni colpite dal sisma, inviando a tutti i suoi iscritti una richiesta di disponibilità per prestazioni professionali, logistiche, di fornitura di materiale e strumenti, da svolgersi gratuitamente. L’Ordine pagherà le spese di viaggio. Da ieri sera, inoltre, sul sito www.ordinearchitetti.fi.it è presente un modulo da compilare e inviare online. Finora (dato aggiornato a un’ora e mezzo fa) una cinquantina di architetti hanno già dato la loro disponibilità.

RACCOLTA GENERI ALIMENTARI E NON. I volontari della Misericordia di Leccio (Reggello) e della Protezione Civile, organizza una raccolta di generi alimentari e non, per le popolazioni colpite dal terremoto. E’ possibile portare qualsiasi tipo di alimento a lunga conservazione (pasta, scatolame, latte ecc…) e prodotti per l’igiene personale (Bagnoschiuma, saponi, carta igienica…). Il punto di raccolta è presso la sede della Misericordia Leccio Protezione Civile in piazza Manin dalle 15.00 alle 24.00 di venerdì 1 giugno. La raccolta avviene anche presso la Coop di Leccio. Saranno gli stessi volontari a portare i prodotti raccolti, nelle aree terremotate.

Ultime notizie