venerdì, 22 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Tessera elettorale smarrita o piena:...

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto

-

Se è danneggiata o molto strappata si può richiedere il cambio e il rinnovo, se ormai esaurita perché completa di timbri bisognerà recarsi in ufficio per il ritiro del duplicato, ma cosa fare se la tessera elettorale viene smarrita? E dove andare? E’ piuttosto comune, soprattutto in tempo di referendum ed elezioni regionali, sentire esclamare: “Aiuto non trovo più la tessera elettorale, ma dove l’ho messa?”.

Niente paura però, se la tessera proprio non salta fuori e la scoperta dello smarrimento avviene nei giorni del voto c’è un modo per recuperare questo documento in tempi piuttosto veloci. Bisognerà solo fare la spola tra gli uffici comunali e il seggio elettorale.

Posso votare senza tessera elettorale?

Prima di tutto è bene chiarire un dubbio comune in caso di smarrimento della tessera elettorale: se si è persa, non si può votare senza. Questa “cartolina” è infatti essenziale per partecipare al voto, insieme a un documento di identità valido: i presidenti di seggio non possono fare strappi alla regola.

A guardar bene, un’eccezione c’è, ma è un caso molto raro e comunque prevede un piccola trafila burocratica. Si può votare senza tessera elettorale, dicono le norme del Ministero dell’Interno, solo quando i Comuni non siano riusciti a consegnare all’elettore né la tessera né il suo duplicato. In questo caso, recita un comunicato del Ministero dell’Interno, “l’ammissione al voto, in via eccezionale, potrà avvenire, previa verifica dell’iscrizione nelle liste elettorali, a mezzo di attestato sostitutivo rilasciato dal Sindaco ai soli fini dell’esercizio del diritto di voto per quelle consultazioni”.

Cosa fare se si è smarrita la tessera elettorale o in caso di furto: come richiedere il duplicato

In caso di smarrimento la procedura da seguire è piuttosto semplice. Se la tessera elettorale è stata persa, la cosa da fare è andare all’ufficio elettorale del Comune di residenza: qui, presentando un documento di identità valido, sarà possibile compilare un’autocertificazione per dichiarare lo smarrimento e richiedere il ritiro del duplicato. Non serve la denuncia.

Procedura leggermente diversa se la tessera elettorale è stata rubata. Va prima denunciato il furto alle forze dell’ordine (anche perché il documento potrebbe essere usato in modo fraudolento da altre persone) e poi è necessario fare richiesta all’ufficio elettorale del duplicato, presentando la denuncia e compilando un modulo.

Referendum 2020, il testo integrale della legge di riforma costituzionale

Tessera elettorale esaurita o strappata: cosa fare per il cambio

Se la tessera elettorale risulta completa, ossia piena di timbri, oppure è deteriorata (ad esempio se è strappata in modo da non poter essere usata durante le votazioni) è possibile richiedere il cambio e il rinnovo, compilando un’apposita domanda, sempre all’ufficio elettorale del Comune, che provvederà al ritiro del vecchio documento (la tessera elettorale esaurita o danneggiata va quindi portata con sé).

Ufficio elettorale aperto anche sabato e domenica: gli orari

Da Milano a Napoli, da Firenze a Roma, gli uffici elettorali dei Comuni devono restare attivi anche nei giorni delle votazioni negli orari di apertura dei seggi per il referendum 2020 e per le elezioni regionali e in quelli immediatamente precedenti, quindi anche sabato e domenica. A dirlo sono infatti le linee guida del Ministero dell’Interno: oltre al normale orario, lo sportello per richiedere la tessera elettorale deve restare aperto:

  • venerdì 18 e sabato 19 settembre 2020, dalle ore 9.00 alle 18.00
  • domenica 20 settembre 2020 durante l’orario delle votazioni (dalle 7.00 alle 23.00)
  • lunedì 21 settembre 2020 durante l’orario del voto (dalle 7.00 alle 15.00)

Ultime notizie

Fiorentina, contro il Crotone è un’altra sfida salvezza

I viola provano a ripartire dopo la brutta sconfitta a Napoli. Preso l’attaccante Kokorin: le probabili formazioni di Fiorentina - Crotone

Covid 22 gennaio, Toscana: i dati di oggi, nuovi contagi sotto quota 500

Scendono leggermente i contagi e il tasso di positività: i dati del bollettino della Regione sul Covid in Toscana, aggiornati a oggi, 22 gennaio. Segno meno per i ricoverati. 16 i morti

Tramvia per il centro di Firenze: via ai lavori Fortezza – piazza della Libertà

Rischio ingorgo. Ecco come cambia la viabilità in un punto nevralgico di Firenze, tra la Fortezza e piazza della Libertà, in occasione dei lavori per la linea della tramvia verso San Marco

Palestre, si lavora per la riapertura 2021: quando riapriranno, dal 5 marzo?

Zona bianca e lezioni individuali. Quando riapriranno palestre e piscine nel 2021: secondo l'ultimo Dpcm la riapertura slitta al 5 marzo