“Ferma condanna” e un richiamo a “tenere alta la soglia di attenzione contro derive xenofobe” sono state espresse dal presidente del Consiglio regionale, Riccardo Nencini, intervenuto su quanto accaduto a Cerreto Guidi nella tarda serata di ieri, lunedì 28 luglio.

 

Una bottiglia incendiaria è stata lanciata da ignoti contro un’auto di nomadi che faceva parte di una carovana in sosta a Stabbia, zona industriale del comune di Cerreto.

“Fortunatamente non ci sono stati feriti – aggiunge Nencini -, ma l’episodio conferma la necessità dell’impegno che la Toscana si è assunta nello Statuto: il rifiuto di ogni forma di xenofobia e di discriminazione legata all’etnia. Una scelta che chiama tutti a non smarrire il senso profondo di civiltà che ha sempre contraddistinto la storia di questa terra”.