mercoledì, 20 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Torna ''Firenze Gioca'', due giorni...

Torna ”Firenze Gioca”, due giorni per divertirsi

Prende avvio la 18° edizione, promossa dal Quartiere 2, di FirenzeGioca: una manifestazione completamente dedicata al gioco e al divertimento.

-

Prende avvio la 18° edizione, promossa dal Quartiere 2, di Firenze Gioca: una manifestazione completamente dedicata al gioco e al divertimento.

I GIOCHI. Ci saranno attività ludiche di tutti i tipi. Giochi di ruolo, spazi per bambini dedicati a fantasy, tornei di risiko, laboratori, tornei di Yu-Gi-Oh, spade d’Arco, la risoluzione del cubo di Rubik, ci saranno anche spettacoli di magia, bolle di sapone, trucca bambini, laboratori vari: origami, giochi in legno, palloncini.

LE DATE. La manifestazione si svolgerà sabato 21 settembre dalle 12 alle 24 e domenica 22  dalle 10 alle 20 all’Obihall, sul lungarno Aldo Moro. L’ingresso è rigorosamente gratuito.

PARTECIPANTI. Saranno presenti enti, gruppi e associazioni no-profit che, con il loro spazio gratuito, potranno farsi conoscere e promuovere la loro attività. Anche l’edizione 2013 vede riconfermate le attività degli altri anni accanto alla ludoteca permanente con dimostrazioni di giochi da tavolo e di società. La proposta nuova delle varie associazioni è di fare giochi di ruolo, giochi da tavolo e live, gare di giochi di abilità con attività dedicate e rievocazioni storica e fantasy.

L’INIZIATIVA. L’iniziativa è stata presentata stamattina dal presidente della commissione cultura Leonardo Bieber (Pd), dal presidente della commissione Servizi sportivi del Quartiere 2 Pierluigi Parrini insieme a rappresentanti della Progioco Firenze. “Si tratta di una manifestazione importante – ha detto il presidente Leonardo Bieber ringraziando il Quartiere 2 e gli organizzatori – che ha assunto negli anni una valenza non solo cittadina ma addirittura provinciale e regionale, diventando un punto di riferimento molto apprezzato nell’interno del panorama italiano di settore. Sono state infatti ben 14mila le persone che lo scorso anno hanno partecipato a questo evento ludico, interamente gratuito ed aperto a tutti i cittadini. Insomma, due giorni di divertimento intelligente non solo per bambini, ma anche per i più grandi, perché il gioco e il divertimento sono parte integrante del percorso formativo e del benessere di ogni persona”.

IL PROGRAMMA. La manifestazione è resa possibile grazie al sostegno del Consiglio di Quartiere 2 del Comune di Firenze e dalla passione che anima lo staff di volontari dell’associazione ProGioco Firenze. Il programma è come sempre ricco di eventi, dimostrazioni, laboratori, gare e tornei, che spaziano nel gioco per tutte le età a 360 gradi. L’edizione di quest’anno è diventata una manifestazione fieristica a tutti gli effetti, acquisendo ulteriore risonanza nazionale: ci saranno grandi eventi, ospiti importanti, cos player session sulle rive dell’Arno, concorsi di vario genere, il mercato-scambio di giochi d’annata. La concomitanza con il primo week end mondiale di ciclismo, “anziché essere un limite – dicono gli organizzatori – diventerà una grande opportunità perché Firenze sarà al centro della ribalta”. Per il programma dettagliato: www.firenzegioca.it.

Ultime notizie

Quanti sono i contagiati oggi in Italia: casi di poco sopra quota 10 mila

I dati del 19 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Dove vedere Fiorentina Crotone in tv: Sky o Dazn?

Dopo la roboante sconfitta contro il Napoli, la Fiorentina si appresta ad incontrare il Crotone nel prossimo incontro di campionato, che si terrà sabato 23 gennaio alle ore 20.45 allo Stadio Artemio Franchi: ma dove vederla, su Sky o Dazn?

Musei di Firenze aperti (anche gratis): nuovi orari 2021, dagli Uffizi a Boboli

L'apertura dei musei di Firenze dopo lo stop per il Covid: i nuovi orari per la zona gialla e tutti i luoghi d'arte aperti, dalle Gallerie degli Uffizi ai musei civici

In zona gialla si può uscire dal comune, non dalla regione: le regole

Sì agli spostamenti fuori comune, ma non si può uscire dalla regione: le regole per la zona gialla e le eccezioni per gli spostamenti verso le seconde case e per andare a fare visita a parenti, fidanzati e amici