martedì, 13 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTorna il mercatino della Solidarietà

Torna il mercatino della Solidarietà

Al via la sesta edizione del Mercatino della Solidarietà della Fondazione Ant Toscana. Da domani a domenica al Parterre, nella sala del Centro Anziani, articoli di modernariato, oggettistica e accessori per la casa in offerta. Ma anche prodotti alimentari e pelletteria.

-

Nella giornata di domani il mercatino sarà aperto dalle 12 alle 19, mentre nel finesettimana seguirà l’orario 10-13 e 15-19.

I prodotti in vendita sono tutti regalati da privati, aziende ed esercizi commerciali, molti provengono dal Cantuccio della Solidarietà di Via Vannucci 6r, piccola bottega gestita interamente da volontari della Fondazione.

La manifestazione è resa possibile grazie alla collaborazione del Consiglio di Quartiere 2 e del centro Anziani Parterre, nonché della Sezione Soci Coop Firenze Nord-Ovest.

GLI ODO-ANT. Aiutando l’ANT in occasione del mercatino e delle altre manifestazioni è possibile sostenere i 23 Ospedali Domiciliari Oncologici (ODO-ANT), équipes di medici, infermieri e psicologi che assistono gratuitamente, a domicilio, i Sofferenti di tumore, 24 ore su 24.

L’ODO-ANT di Firenze-Prato-Pistoia è composto da 8 medici, 2 infermieri e 2 psicologhe che seguono oltre 140 pazienti, dei quali 20 in età pediatrica. L’ANT è l’unica realtà, nel territorio fiorentino e pratese, che segue a domicilio anche i piccoli pazienti, in stretta collaborazione con i medici del reparto di oncoematologia dell’Ospedale Pediatrico Meyer. Gli operatori sanitari sono tutti retribuiti porprio per garantire un servizio professionale che però non costa nulla al malato e alla sua famiglia.

LA FONDAZIONE. La Fondazione ANT Italia Onlus, nata nel 1978 per volontà dell’oncologo bolognese Franco Pannuti, attuale Presidente, assiste a domicilio gratuitamente oltre 3.000 Sofferenti di tumore ogni giorno in tutta Italia. Dal 1985, data di nascita del primo ODO-ANT, ha curato gratuitamente 69.000 Sofferenti di tumore in nome dell’Eubiosia, la buona qualità di vita fino all’ultimo respiro, valore portante della Fondazione.

Ultime notizie