domenica, 3 Marzo 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaTorna il mercatino della Solidarietà

Torna il mercatino della Solidarietà

Al via la sesta edizione del Mercatino della Solidarietà della Fondazione Ant Toscana. Da domani a domenica al Parterre, nella sala del Centro Anziani, articoli di modernariato, oggettistica e accessori per la casa in offerta. Ma anche prodotti alimentari e pelletteria.

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Nella giornata di domani il mercatino sarà aperto dalle 12 alle 19, mentre nel finesettimana seguirà l’orario 10-13 e 15-19.

I prodotti in vendita sono tutti regalati da privati, aziende ed esercizi commerciali, molti provengono dal Cantuccio della Solidarietà di Via Vannucci 6r, piccola bottega gestita interamente da volontari della Fondazione.

- Pubblicità -

La manifestazione è resa possibile grazie alla collaborazione del Consiglio di Quartiere 2 e del centro Anziani Parterre, nonché della Sezione Soci Coop Firenze Nord-Ovest.

GLI ODO-ANT. Aiutando l’ANT in occasione del mercatino e delle altre manifestazioni è possibile sostenere i 23 Ospedali Domiciliari Oncologici (ODO-ANT), équipes di medici, infermieri e psicologi che assistono gratuitamente, a domicilio, i Sofferenti di tumore, 24 ore su 24.

- Pubblicità -

L’ODO-ANT di Firenze-Prato-Pistoia è composto da 8 medici, 2 infermieri e 2 psicologhe che seguono oltre 140 pazienti, dei quali 20 in età pediatrica. L’ANT è l’unica realtà, nel territorio fiorentino e pratese, che segue a domicilio anche i piccoli pazienti, in stretta collaborazione con i medici del reparto di oncoematologia dell’Ospedale Pediatrico Meyer. Gli operatori sanitari sono tutti retribuiti porprio per garantire un servizio professionale che però non costa nulla al malato e alla sua famiglia.

LA FONDAZIONE. La Fondazione ANT Italia Onlus, nata nel 1978 per volontà dell’oncologo bolognese Franco Pannuti, attuale Presidente, assiste a domicilio gratuitamente oltre 3.000 Sofferenti di tumore ogni giorno in tutta Italia. Dal 1985, data di nascita del primo ODO-ANT, ha curato gratuitamente 69.000 Sofferenti di tumore in nome dell’Eubiosia, la buona qualità di vita fino all’ultimo respiro, valore portante della Fondazione.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -