E i visitatori, oltre al maggior numero di stand a disposizione, potranno contare anche sul nuovo parcheggio “Porta a Prato” (due piani, 363 posti, aperto 24 ore su 24) che aprirà domani proprio in occasione del Salone. La manifestazione, organizzata con i patrocini di Comune di Firenze, Regione Toscana, Camera di Commercio, Confindustria di Firenze-sezione Edilizia e Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance), è stata presentata oggi dall’assessore all’urbanistica, da Francesco Barbolla segretario generale della Camera di Commercio, Fabio Giorgetti e Alessandro Nosei amministratori delegati del Salone Immobiliare.

Tra le novità della terza edizione, oltre al trasferimento alla Leopolda, l’aumento dell’offerta a disposizione. E’ stata infatti raddoppiata la sezione “immobili di prestigio” (con stand sia a cura delle agenzie che dei costruttori) e ampliata l’area dedicata alla “seconda casa” nelle località turistiche più rinomate in Italia ed estero. Le aree espositive saranno se (Agenzie immobiliari prima casa, Agenzie immobiliari seconda casa, Immobili di prestigio (2 sezioni), Costruttori, Banche/Finanziarie) per un totale di un centinaio di stand. Sarà presente anche uno spazio del Comune di Firenze. Secondo gli organizzatori, i visitatori dovrebbero essere dai 12mila ai 15mila.

Durante i quattro giorni di apertura del Salone, si svolgeranno seminari di approfondimento sul tema del mercato immobiliare e della pianificazione urbanistica, tenuti da professionisti del settore e da esponenti delle istituzioni locali. La manifestazione sarà aperta al pubblico da giovedì 3 a domenica 6 aprile con orario continuato 10-21 e ingresso gratuito.