venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Torna la Festa dell'Albero in...

Torna la Festa dell’Albero in Toscana

Oggi, 21 novembre, partono una serie di iniziative in tutta la Toscana per riscoprire il verde urbano all'interno della "Festa dell'Albero".

-

Buona Festa dell’Albero

LEGAMBIENTE. Ogni anno a novembre Legambiente pianta giovani alberi e invita cittadini di ogni età e amministrazioni locali a unirsi alle operazioni di piantumazione sia all’interno delle scuole che in aree verdi e degradate delle città. Tanti eventi anche in Toscana per celebrare la Festa dell’Albero, in programma oggi. Giunta alla 18esima edizione, anche quest’anno la campagna di Legambiente dedicata alla riqualificazione del verde urbano coinvolgerà cittadini, studenti e amministrazioni locali nella piantumazione di alberi all’interno delle scuole, nei parchi pubblici e nelle aree degradate della città. Un’azione concreta e un gesto di coesione sociale per ribadire l’importanza di un futuro più verde. In particolare l’edizione di quest’anno vuole promuovere la co-gestione delle aree verdi urbane, sollecitando amministrazioni ed enti ad affidare questi spazi ad associazioni e cittadini che ne fanno richiesta, seguendone poi insieme la gestione.

FERRUZZA. “Il 21 novembre – spiega Fausto Ferruzza, Presidente di Legambiente Toscana – saranno coinvolte anche in Toscana tante classi e tanti bambini, perché la tutela del verde deve riguardare prima di tutto i più giovani. L’obiettivo è quello di educare le nuove generazioni all’importanza della gestione e della conservazione degli spazi verdi, luoghi di socializzazione e d’incontro che oggi tendono a scomparire. Le nostre città sono, infatti, sempre più soffocate dal cemento, per questo è fondamentale ripristinare il verde urbano. Gli alberi sono i polmoni verdi della Terra, rilasciano ossigeno e svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico, nel mantenimento degli equilibri del pianeta e per la qualità della vita. Piantare un albero è dunque un gesto di amore e di fiducia nel futuro”.

LE INIZIATIVE. In Toscana, a Chianciano Terme, verranno piantati sei aceri montani nel parco ospedaliero in sostituzione degli esemplari morti. Invece a Perticale, provincia di Livorno, il 24 novembre i volontari e la scuola elementare locale, si ritrovano presso l’area adiacente alla scuola, dove verranno piantate oltre 30 piante, tra lecci e specie tipiche della macchia mediterranea. A Pelago, circa 100 bambini delle elementari pianteranno nel giardino della scuola timo e melograno e si eserciteranno nel riciclo, inventando dei veri e propri portavasi da plastica riciclata. Tra le altre iniziative, alcune città come Pistoia e Pontedera dedicheranno un albero ai figli della globalizzazione, per chiedere i diritti di cittadinanza per i nuovi nati da genitori stranieri. Le città appena citate hanno aderito a “ L’Italia sono anche io”, la campagna di diritti per la cittadinanza promossa da 22 organizzazioni della società civile per chiedere una riforma del diritto di cittadinanza affinché anche i bambini nati in Italia da genitori stranieri possano essere cittadini italiani a tutti gli effetti.

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto