domenica, 24 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Toscana in fiamme: brucia la...

Toscana in fiamme: brucia la Maremma e il Casentino

Le zone colpite sono Massa Marittima, in provincia di Grosseto, e Chiusi della Verna, nell'aretino. Per placare le fiamme sarebbero attualmente in azione cinque elicotteri regionali e due Canadair della protezione civile.

-

La Toscana brucia. Le squadre dei vigili del fuoco sono al lavoro da giorni per domare le fiamme sparse per tutto il granducato, che stanno bruciando ettari ed ettari di bosco.

 

LE AREE COLPITE. Le zone colpite sono Massa Marittima, in provincia di Grosseto, e Chiusi della Verna, nell’aretino. Per placare le fiamme sarebbero attualmente in azione cinque elicotteri regionali e due Canadair della protezione civile.

I DANNI E I SOCCORSI. E se in Maremma, per domare l’incendio che ha già distrutto 70 ettari di pineta (nonostante non ci sia pericolo per persone e abitazioni), sono in azione 6 squadre di operai forestali dell’Unione dei Comuni Montani Colline Metallifere e altre 5 dei Vigili del Fuoco alle quali si andranno ad aggiungere anche dei volntari, in Casentino, dove invece si parla di danni per 50 ettari di bosco, sono al lavoro una trentina di operai forestali delle Unioni dei Comuni Montani del Casentino e della Valtiberina. 

Ultime notizie

Risorge la Fiorentina che batte il Crotone

I viola chiudono il girone di andata con 21 punti, come la scorsa stagione

Toscana, zona gialla fino a quando. Fascia bianca ancora lontana

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: le regole. Intanto la regione "sogna" la zona bianca

Che colore siamo oggi: zona e colori per le regioni d’Italia (22 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Che zona è sabato e domenica: gialla, arancione o rossa

La mappa colorata d'Italia per il fine settimana: che zona è nelle diverse regioni sabato 23 e domenica 24 gennaio e cosa si può fare