martedì, 13 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaToscana, test sierologico gratuito per...

Toscana, test sierologico gratuito per i donatori di sangue

Potranno sottoporsi al test sierologico appena prima della donazione di sangue o plasma: prosegue lo screening della Regione Toscana

-

Test sierologici gratuiti per i donatori di sangue e plasma: lo ha deciso la Regione Toscana come ulteriore misura di contrasto e tracciamento del coronavirus. I donatori abituali potranno sottoporsi al test a partire da lunedì 15 giugno, anche direttamente prima di una donazione.

La richiesta dei donatori di sangue accolta dalla Regione Toscana: test sierologico gratis

A sollecitare la decisione erano state le principali associazioni di donatori, Avis, Fratres e Anpas. Da loro era partita la richiesta di inserire anche i donatori di sangue e plasma tra le categorie che hanno diritto al test sierologico gratuito nell’ambito della campagna di screening promossa dalla Regione Toscana.

Richiesta accolta dal Centro Regionale Sangue e dall’assessore regionale alla salute Stefania Saccardi.

Come sottoporsi al test sierologico

I donatori che hanno già un appuntamento prenotato sul sistema AgenDona potranno  sottoporsi al test sierologico il giorno stesso in cui si presentano a donare. Si tratta di un test volontario e chi non lo volesse fare non sarà obbligato.

Il test sierologico rileva l’eventuale presenza degli anticorpi specifici ed è una indicazione ad elevato livello di probabilità del fatto che l’organismo sia venuto a contatto con il coronavirus responsabile del Covid-19.

In caso di test positivo, la persona dovrà sottoporsi al tampone nasofaringeo per escludere che l’infezione sia ancora in corso. I donatori che dovessero risultare positivi verranno contattati personalmente, sottoposti a tampone e presi in carico dalla medicina territoriale fino alla guarigione definitiva. Potranno inoltre essere arruolati, sempre su base volontaria, per lo studio Tsunami e donare plasma iperimmune.

“Questa ulteriore iniziativa – dice l’assessore Saccardi – costituisce un tassello importante della politica adottata dalla Regione Toscana di testare, tracciare e trattare. Dopo gli operatori sanitari, le Forze dell’ordine e i dipendenti pubblici che svolgono attività di front office, abbiamo deciso di inserire i donatori periodici di sangue e plasma tra le categorie che verranno sottoposte al test sierologico, al fine di ricostruire la storia epidemiologica del Covid-19 sul territorio toscano”.

Ultime notizie