venerdì, 7 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTravolge e uccide un pedone...

Travolge e uccide un pedone ma non si ferma. Poi si costituisce

E' accaduto tutto ieri: di prima mattina un'auto ha travolto e ucciso un 93enne che stava attraversando la strada nella zona di piazza Savonarola, più tardi il conducente dela vettura, una guardia giurata di 48 anni, si è costituito con una telefonata alla polizia municipale.

-

Tragedia a Firenze, ieri, dove un 93enne è stato investito e ucciso mentre attraversava la strada.

L’INCIDENTE. L’episodio è accaduto di primo mattino nella zona di piazza Savonarola. Il 93enne, Luigi Laudisa, stava attraversando la strada sulle strisce pedonali quando è stato travolto da un’auto. Per lui non c’è stato nulla da fare.

IL CASO. In un primo momento, il conducente della vettura che ha investito l’anziano non si è fermata, facendo perdere le sue tracce.

LA TELEFONATA. Poi, qualche ora più tardi, la svolta. L’investitore si è costituito con una telefonata al comando della polizia municipale.

L’INVESTITORE. Si tratta di un fiorentino di 48 anni, che di mestiere fa guardia giurata: l’uomo stava proprio rientrando da un turno di lavoro quando ha investito l’anziano.

L’AUTO. Dopo la chiamata al comando in cui ha denunciato di essere l’investitore, la polizia municipale ha raggiunto l’uomo nella sua abitazione. L’auto, con l’ammaccatura provocata dall’urto, era posteggiata sotto casa.

Ultime notizie