Alle 8.30 di ieri  le guardie zoofile dell’ENPA hanno constatato la presenza di tre cuccioli che da almeno 5 giorni erano stati abbandonati in un cortiletto di una palazzina di via Guelfa, nel centro storico di Firenze, grazie alla segnalazione di alcuni cittadini impietositi dai loro continui lamenti. Al momento del rinvenimento, i tre cani di circa 5 mesi, meticci, due maschi e una femmina, di taglia medio piccola, erano completamente fradici, esposti  alla pioggia battente e al freddo, privi di riparo in mezzo a sacchi di immondizia e deiezioni. Fortunatamente, il cibo veniva lanciato da alcuni condomini che abitano nei piani soprastanti.

Durante i tentativi di rintracciare il proprietario, le guardie zoofile dell’enpa hanno accertato che si tratta di uno degli otto ladri arrestati lo scorso 25 gennaio dalla squadra mobile della polizia di stato protagonisti di oltre cinquanta furti compiuti in città. Si tratterebbe di un uomo 35 anni con diversi precedenti penali.

Pertanto, le guardie dell’Enpa, sentito il magistrato di turno, hanno ottenuto il mandato ad entrare nell’appartamento, con l’aiuto dei vigili del fuoco che, calandosi da un balcone soprastante con delle funi sono riusciti a recuperare i tre sventurati animali.

I cani sono stati subito visitati dai veterinari dell’ENPA che, dopo averli asciugati, riscaldati e rifocillati, hanno constatato che erano in buone condizioni di salute. Ora sono custoditi presso il canile sanitario di viale Corsica. Tra circa 20 giorni protranno essere affidati in adozione a persone serie in grado di far loro dimenticare questa brutta avventura.

Chi fosse interessato può telefonare ai volontari dell’ENPA – 055213296.