lunedì, 27 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTrenitalia, 167mila euro di penali

Trenitalia, 167mila euro di penali

Penali per 167mila euro. Sono quelle che dovrà pagare Trenitalia a seguito delle ispezioni che la Regione Toscana ha fatto nei primi 10 mesi del 2009 per il trasporto regionale, con 1344 ispezioni ai treni e 147 nelle stazioni.

-

Solo per la pulizia delle vetture le FS dovranno sborsare 70mila euro. Al totale sarà necessario aggiungere le multe dovute al controllo per la regolarità del servizio, il cui dato sarà disponibile a fine anno.

“In Toscana non accettiamo servizi di serie “A” e di serie “B” – ha commentato l‘assessore regionale ai trasporti ed infrastrutture, Riccardo Conti, di fronte ai dati aggiornati -. Il nuovo contratto di servizio e le sue clausole, le ispezioni e multe fatte negli anni, dimostrano il nostro impegno per gli utenti del trasporto regionale”.

2000 SEGNALAZIONI IN UN ANNO. “Abbiamo inasprito gli indicatori e con l’indispensabile lavoro degli ispettori – sottolinea Conti – i risultati si vedono. Abbiamo avuto un grandissimo aiuto anche dalle segnalazioni degli utenti (2000 soltanto nell’ultimo anno) , che unite ai casi analizzati dal Difensore civico ci hanno permesso di stare accanto ai cittadini lavorando sui grandi numeri”.

LUCI E OMBRE DEL SERVIZIO. Rimangono carenze e crescono le multe, rispetto al 2008, per l’inadeguatezza del servizio di pulizia, fenomeno che riguarda soprattutto le vetture più vecchie. Nettamente migliore appare la situazione sulle vetture più recenti, come “Minuetto” e “Vivalto”. “Se a questo aggiungiamo che sempre più alta è la tendenza ad avvicinarsi ai 5 minuti di ritardo per ogni corsa realizzata, mi sembra che sia necessario – conclude l’assessore – riqualificare il servizio”.

IL NUOVO CONTRATTO. Il nuovo contratto di servizio, che verrà sottoscritto non appena sarà emanato il decreto di assegnazione delle risorse aggiuntive dello Stato, ha tra gli obiettivi anche un puntuale controllo del servizio offerto ed una maggiore attenzione e tutela per chi viaggia.

INCONTRI CON I PENDOLARI. Nel rispetto della legge 244/2007 sulla partecipazione del cittadino la Carta dei Servizi sarà allegata al contratto e comprenderà i termini e le modalità per la conciliazione in caso di contenzioso fra utenti e azienda. Inoltre, sono previsti incontri ogni 6 mesi con i pendolari per la verifica sugli impegni presi e controlli periodici in stazione ed in officina e verifiche dell’ispettorato regionale. Infine, l’accordo stabilisce una maggiore assistenza al viaggiatore, con la costante implementazione del Contact Center-Numero Verde, con campagne annuali di indagine della Regione Toscana.

Ultime notizie