martedì, 22 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTuristi in aumento a Firenze....

Turisti in aumento a Firenze. Ma i soggiorni sono più brevi

Turismo in crescita a Firenze. Il primo quadrimestre 2010 ha fatto segnare oltre 200mila pernottamenti in più, pari al +7,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Ma la durata media del soggiorno scende ancora: due giorni e mezzo. Tiene il mercato americano, in lieve recupero quello tedesco.

-

I DATI. A parlare sono le analisi del Centro Studi Turisitici (CST), presentati oggi da Giacomo Billi, Assessore al Turismo della Provincia di Firenze, da Lara Fantoni, direttore di APT Firenze, e da Alessandro Tortelli, direttore del CST.

ARRIVI IN AUMENTO, SOPRATTUTTO DAGLI USA. In crescita anche il numero degli arrivi, +10,1% di turisti giunti sul territorio, pari a +83 mila unità. Il turismo straniero recupera, soprattutto per quel che riguarda americani (+16,5% pari a +40.000 pernottamenti), spagnoli, giapponesi, brasiliani, russi, cinesi, svizzeri e francesi. In recupero anche la Germania, mentre inglesi e olandesi preferiscono altre mete.

4 E 5 STELLE FAVORITI. Il settore alberghiero registra complessivamente una crescita del 9,5% , in particolar modo fra gli hotel a 4 e 5 stelle. Positivi anche i dati dei 3 stelle e delle RTA ed in misura minore dei 2 stelle, mentre gli alberghi ad 1 stella registrano un calo. Ma le più favorite sono le strutture extralberghiere.

TURISTI PER DUE GIORNI. In ulteriore diminuzione la durata del soggiorno, che passa da 2,59 giorni del 2009 a 2,54 di quest’anno per quanto riguarda i turisti stranieri. Poco meglio gli italiani (da 2,73 a 2,66 giorni). 

Ultime notizie