giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTv, il digitale arriva prima...

Tv, il digitale arriva prima del previsto

L'addio al vecchio televisore analogico potrebbe avvenire prima del previsto in Toscana. Lo switch off si potrebbe compiere entro nove mesi, costringendo molti consumatori a una corsa per l'acquisto del decoder. A questo si aggiunge il rischio di un vero e proprio blackout televisivo

-

L’addio al vecchio televisore analogico potrebbe avvenire prima del previsto in Toscana. Lo switch off, ossia il passaggio definitivo alla tv digitale, si potrebbe compiere entro nove mesi, costringendo molti consumatori a una corsa per l’acquisto del decoder. A questo si aggiunge il rischio di un vero e proprio blackout televisivo in alcune zone della regione, non raggiunte dal segnale.

LA PROPOSTA. Il ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani ha accelerato i tempi per il passaggio alla tv digitale, proponendo che il segnale analogico venga “spento” sei mesi prima rispetto a quanto già previsto. Questa la bozza del calendario: entro dicembre 2011 in Toscana,  Liguria, Umbria, Marche, Abruzzo e Molise ; entro il primo semestre 2012 per Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

CORSA ALL’ACQUISTO. Se questa proposta fosse accettata in Toscana scatterebbe la caccia al decoder, l’unico strumento che permette di vedere la nuova televisione. Il passaggio al digitale ha creato non pochi problemi in altre regioni. In Piemonte, ad esempio, migliaia di residenti in alcune cittadine montane sono rimasti senza tv dopo aver pagato il canone Rai. Nei giorni scorsi era arrivato il grido di allarme di Oreste Giurlani, presidente di Ucem, unione che riunisce 168 comuni sui 287 presenti in Toscana. “Siamo totalmente impreparati” aveva commentato Giurlani.

Ultime notizie