lunedì, 5 Ottobre 2020

Un anno di Suap

-

Stamani, in un incontro tra l’assessore alle attività produttive, i dirigenti degli uffici della direzione sviluppo economico ed i rappresentanti delle categorie economiche, è stato fatto il punto della situazione, stilando un bilancio positivo del lavoro fin qui svolto e indicando i prossimi obiettivi del SUAP, lo Sportello Unico Attività Produttive.

Tutte le attività d’impresa soggette ad autorizzazione amministrativa comunale (settore turistico ricettivo, come alberghi, affittacamere, residence, case vacanza, agriturismo; commercio in sede fissa, come gli esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita centri commerciali, sia alimentari che non alimentari, commercio all’ingrosso, forme speciali di vendita; attività di somministrazione, bar, ristoranti, panifici; distribuzione carburanti, impianti carburanti e attività connesse autolavaggi e servizi all’automobilista; attività estetiche, parrucchieri,estetisti, tatuatori, pearcing) dall’inizio del 2008 afferiscono al SUAP.

Nel corso del 2008 sono stati seguiti 5.101 procedimenti amministrativi, 4.290 procedimenti tecnici e, complessivamente, sono stati gestiti 9.454 procedimenti. La maggiore parte, 2.884 procedimenti, è stata rappresentata dai procedimenti amministrativi.

“Certamente, è necessario sviluppare ulteriormente alcuni aspetti, come l’interrelazione procedurale con alcuni uffici come quelli dell’edilizia, nella prospettiva, promossa anche nei lavori preparatori del nuovo regolamento SUAP nazionale, di una confluenza dell’edilizia produttiva nel SUAP. In ogni caso, già ora, il SUAP di Firenze rappresenta un’esperienza avanzata e un modello da tenere a riferimento e prossimamente sarà possibile non solo seguire l’iter del procedimento dal computer di casa o dell’ufficio ma anche avviarlo. Pensiamo di poter incrementare l’attività del SUAP di un 30-35% arrivando a gestire, annualmente, fino a 13.000 procedimenti” ha spiegato l’assessore alle attività produttive.

Tra le prossime novità, è stato spiegato che dal 1° luglio presso la direzione sviluppo economico in piazza Artom sarà allestito un front-office per il pubblico dove sarà possibile consegnare le pratiche e le richieste di autorizzazione ma anche ricevere assistenza e informazioni su tutti i settori.

All’incontro hanno partecipato i rappresentanti delle sezioni di Firenze di Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato, Confindustria, ANCE e CNA commentando positivamente i risultati conseguiti e chiedendo univocità delle risposte e più uguaglianza fra le procedure dei diversi Enti pubblici.


Ultime notizie

Fierone di Scandicci 2020: gli orari e dove si svolge il maxi mercato

Le novità del tradizionale fierone di ottobre a Scandicci. Regole anti-contagio e i banchi si spostano verso la Greve

Seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina

Seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina, battuta in casa per 2-1 dalla Sampdoria. Non basta il momentaneo pari di Vlahovic

Coronavirus, Toscana: boom di nuovi casi, mai così alti da aprile

Impennata di contagi il 2 ottobre, ma volano anche i tamponi con un nuovo record di test. Per trovare un picco così alto di nuovi positivi bisogna risalire ai mesi del lockdown

Mascherina obbligatoria in Toscana: le regole all’aperto e al chiuso

All'aperto, al chiuso, la distanza da mantenere: quando la mascherina è obbligatoria in Toscana e come funziona l'obbligo