L’idea è di Marco Ceri, tecnico nazionale di canoa e promotore del “Progetto Bolivia – Lago Titicaca”, e ha ottenuto il pieno sostegno dell’assessore alle relazioni internazionali Eugenio Giani. “Creare un legame con Paesi anche lontani nel mondo – ha sottolineato l’assessore Giani – rientra negli scopi di Firenze città operatrice di pace. In questo caso non si tratta di aggiungere un gemellaggio ai 24 già esistenti, ma di stringere un rapporto e, attraverso questo centro canoistico, farci un’idea di quali possano essere i bisogni di quel Paese. E credo che uno degli strumenti più efficaci per le relazioni internazionali sia proprio lo sport. Voglio ricordare che per i 50 anni del gemellaggio con Reims, una staffetta con 38 atleti delle Torri partì da Firenze e raggiunse di corsa la città francese. Quanto all’inserimento del lago Titicaca fra le sette meraviglie del mondo, credo che siamo di fronte a una bellezza unica che abbraccia due nazioni come la Bolivia e il Perù e da Firenze partirà il pieno appoggio alla proposta”.

Il progetto è stato accolto con entusiasmo dall’ambasciatore italiano a La Paz Silvia Mignano, dall’ambasciatore della Bolivia a Roma Esteban Elmer Catarina, dal Coni provinciale di Firenze, dalla Federazione Italiana Canoa e Kajak. Le società remiere Canottieri Firenze e Canottieri Comunali, assieme ad altri sodalizi italiani, hanno aderito all’iniziativa e fra qualche mese partiranno per la Bolivia un centinaio di imbarcazioni e altro materiale per allestire il centro “Firenze”.

Il programma dei lavori del 2 luglio (ore 10.30) inizierà con un intervento dell’assessore Giani, seguiranno quelli del direttore della cooperazione internazionale del Ministero degli esteri Domenico Buzzone, dell’ambasciatore di Bolivia a Roma Esteban Elmer Catarina, del promotore dell’iniziativa Marco Ceri, del presidente della Fick Luciano Bonfiglio, del vice presidente vicario del Coni di Firenze Franco Torrini, dell’assessore alla cooperazione internazionale della Regione Toscana Massimo Toschi. Alle 12 nel tratto di Arno antistante la sede dei Canottieri Firenze è in programma una regata di dragon boat.