Il contributo è stato reso possibile, come hanno sottolineato Renzi e Preti, grazie ai tagli sulle spese sul bilancio della Provincia “come ad esempio la riduzione di auto presenti nel parco macchine dell’Ente. I dipendenti della Provincia ora si muovono utilizzando le auto in car sharing che sono condivise con i cittadini”.

“La Provincia crede fortemente al ruolo del Maggio per Firenze e per il territorio, per questo abbiamo deciso di aumentare di circa il 40% il nostro contributo alla Fondazione, portandolo a un milione di euro”, ha affermato il Presidente della Provincia.

“Di questo siamo grati alla Provincia di Firenze  – ha aggiunto il maestro Zubin Mehta – ma occorre che la stessa sensibilità sia dimostrata da altri enti. In particolare ci aspettiamo che il Governo vari al più presto norme che permettano l’ingresso dei privati”.