lunedì, 21 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Una giornata senza auto

Una giornata senza auto

-

Un pomeriggio senza auto nel settore A della ztl. Un iniziativa a cui Firenze non è nuova. Infatti ogni anno, in occasione della “”Settimana europea della  mobilità” una parte della città viene chiusa al traffico.

La zona interessata dal divieto è quella compresa tra piazza Stazione, via Santa Caterina da Siena, via della Scala, piazza Santa Maria Novella (sulla corsia di scorrimento lungo le Logge Leopoldine), piazza Ottaviani, via dei Fossi, piazza Goldoni, lungarno Corsini, Ponte Santa Trinita, piazza dei Giudici, via dei Castellani, via dei Leoni, piazza San Firenze, via della Vigna Vecchia (tratto fra piazza San Firenze e via dell’Acqua), via dell’Acqua, via de’ Giraldi (tratto fra via dell’Acqua e via Pandolfini), via Pandolfini (tratto fra via de’ Giraldi e via Verdi), piazza Salvemini, via dell’Oriuolo, piazza Duomo (tratto fra via dell’Oriuolo e via dei Servi), via dei Servi (da via dei Pucci a via del Castellaccio), piazza Brunelleschi, via degli Alfani, via Guelfa, via dei Ginori (da Via Taddea a Via Guelfa), l’area pedonale Mercato San Lorenzo (compresa), piazza Madonna degli Aldobrandini, via Faenza, via Nazionale.

Via libera ai veicoli con alimentazione elettrica, o ibrida – velocipedi e – taxi, ai mezzi Ataf, forze di polizia, forze armate, vigili del fuoco, mezzi di soccorso, veicoli in servizio di emergenza e di soccorso, scuolabus, mezzi da noleggio da rimessa con conducente, veicoli al servizio delle persone invalide munite del contrassegno previsto dal codice della strada, veicoli dei medici con ambulatorio nell’area interdetta, veicoli, già autorizzati al transito in ztl, impegnati per particolari o eccezionali attività a discrezione degli agenti di polizia municipale, mezzi (con esclusione dei residenti nella provincia di Firenze) di coloro che hanno la necessità di recarsi presso gli alberghi, pensioni o autorimesse presenti nella zona di cui trattasi, veicoli presenti all’interno della ztl e che debbano uscire dalla stessa. 

La Settimana europea della mobilità  è il più grande evento mondiale dedicato alla mobilità urbana sostenibile. Aria pulita per tutti è il tema di quest’anno e l’obiettivo è incoraggiare le autorità locali a prendere iniziative che mettano in evidenza il legame fra mobilità e qualità dell’aria e ad attuare misure permanenti volte a ridurre le emissioni nocive, come la realizzazione di zone a bassa emissione o di servizi di parcheggio e autobus navetta per i centri urbani.

L’iniziativa si concluderà mercoledì primo ottobre con il seminario “I carburanti alternativi in un contesto di mobilità sostenibile: i risultati del progetto europeo Procura”. “Il progetto Procura- ha spiegato l’assessore Del Lungo – consiste nell’utilizzo di carburanti alternativi nelle flotte aziendali, non solo per gli autobus, ma anche per gli autoveicoli. Anche l’Ataf ha collaborato a questo progetto, non solo utilizzando carburante alternativo su alcuni autobus, ma anche sulle auto aziendali.”

 

 

 

 

Ultime notizie

Referendum 2020: affluenza alle urne ore 15, percentuale definitiva votanti

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari. Dove si è votato di più e dove di meno

Elezioni regionali Toscana 2020: affluenza definitiva al 62,61%

I dati definitivi sull'affluenza alle urne per le elezioni regionali 2020 della Toscana. In corso lo spoglio

Exit poll, regionali Toscana: Eugenio Giani in vantaggio

Grande attesa per i primi sondaggi sulle tendenze di voto: chi tra i 7 candidati diventerà presidente dalla Regione?

Referendum 2020: cosa succede ora e cosa cambia con il sì

Quando entrerà in vigore le legge costituzionale e le modifiche al numero dei parlamentari, degli eletti all'estero e dei senatori a vita