Sono infatti iniziate le procedure per la variante al Piano regolatore relativa alle opere strutturali, ovvero una nuova strada e una rotatoria, che consentiranno di alleggerire notevolmente la circolazione nella zona. Ieri la giunta comunale ha infatti approvato, su proposta dell’assessore all’urbanistica Gianni Biagi, la delibera di avvio della variante. In concreto, grazie a una serie di intese tra la Fondazione Don Gnocchi e il Comune di Firenze, sarà realizzata una nuova rotatoria all’arrivo di via delle Bagnese destinata a sostituire l’attuale semaforo. Inoltre sarà risistemata anche la viabilità di fronte all’ospedale San Giovanni di Dio in modo da migliorare la circolazione.

Per quanto riguarda i costi, queste opere di riassetto della viabilità saranno pagate dal Don Gnocchi (650mila euro). E’ prevista inoltre la costruzione di una nuova strada per collegare via di Scandicci con lo stradone dell’ospedale e quindi viale Nenni che assicurerà la sistemazione definitiva di questo importante nodo della circolazione. Questa opera sarà finanziata dal Comune di Scandicci con il quale l’Amministrazione fiorentina aveva a suo tempo firmato un accordo.

“Grazie a questi interventi – ha precisato l’assessore Biagi – sarà garantita una migliore accessibilità a Torregalli sia da sud-est che da ovest. Inoltre l’Amministrazione ha già avviato la progettazione dell’adeguamento di via delle Bagnese, nel tratto fra lo svincolo con via di Scandicci e quello con il futuro by-pass del Galluzzo. In questo modo verrà attivato un collegamento diretto tra via delle Bagnese, via di Scandicci, viale Nenni, l’Autostrada del Sole e la Firenze-Siena”.