Nel cuore di Firenze, nella struttura seicentesca del chiostro di Santa Maria Maggiore, nasce il Palazzo dei Giovani, il luogo ideale per ospitare la creatività e il protagonismo dei  ragazzi. All’interno della struttura verrà realizzato il progetto di gestione la “Casa della Creatività”, vincitore del bando indetto dall’assessorato alla pubblica istruzione e politiche giovanili del comune di Firenze.

“La Casa della Creatività – ha sottolineato l’assessore alla pubblica istruzione e politiche giovanili Daniela Lastri – si propone come spazio “vivo” ed aperto ai giovani, un centro di produzione ed elaborazione di progetti innovativi e anche incubatore di nuove professionalità e talenti. Tutto questo perché è importante promuovere e sostenere tanta nuova creatività giovanile e la cultura contemporanea“.

La “casa della creatività” è un raggruppamento temporaneo di imprese i cui soci fondatori sono: Aida s.r.l., Fondazione Sistema Toscana e Istituto Europeo di Design – scuola s.r.l. Questa struttura sarà uno spazio dedicato alla creatività giovanile e orientato alla progettazione e gestione di iniziative relative all’espressione nell’ambito dell’architettura e del design, della scrittura e dell’editoria, delle arti visive e dei mezzi di comunicazione. Tutto questo per creare opportunità per tutti coloro che a Firenze hanno voglia di proporre nuove idee e progetti grazie all’ingegno ed alla creatività.

Nei locali del piano terra del Palazzo è collocato l’Informagiovani, lo sportello che da anni svolge attività di informazione e di orientamento sulle tematiche di interesse giovanile. Ma è anche uno spazio importante di aggregazione tra giovani fiorentini e stranieri e luogo di scambio culturale e di confronto tra culture grazie a Eurodesk, lo sportello che offre servizi gratuiti di informazione e di orientamento sulla mobilità giovanile attraverso i programmi offerti da Unione Europea e Consiglio d’Europa alla Finestra Cooperazione, punto informativo sulla cooperazione, sul volontariato, sulla solidarietà internazionale e il mondo del no profit. L’Informagiovani ospita inoltre il Progetto C.O.M.E. (Centro Orientamento Minori Extracomunitari), che è un punto di riferimento rivolti a minori e giovani stranieri in difficoltà, ai quali verrà offerto un servizio di ascolto, di orientamento e di accompagnamento.

L’assessore Lastri ha poi ricordato la spesa sostenuta per i lavori, iniziati nel 2006, che è stata di 833mila euro da parte dell’amministrazione comunale i e 250mila da parte del Consorzio. Tra i lavori effettuati ricordiamo il recupero dell’edificio, l’allestimento di spazi compositi orientati alle varie attività, gli interventi strutturali che, oltre al restauro conservativo dell’immobile e del Chiostro, hanno previsto un generale adeguamento strutturale e funzionale comprensivo del superamento delle barriere architettoniche con il rifacimento delle scale e l’inserimento dell’ascensore e delle rampe.

Oggi, a partire dalle 15,30 il Palazzo dei Giovani verrà inaugurata dall’assessore alla pubblica istruzione e politiche giovanili Daniela Lastri. Interverranno Paolo Chiappini direttore Fondazione Sistema Toscana e Daniele Lauria Direttore artistico del Festival della Creatività che nei nuovi spazi troverà la propria nella sede operativa. Seguirà, alle ore 16 l’incontro “La cultura tra progettualità e creatività: il ruolo della città” con Aldo Colonetti (Direttore Scientifico dell’Istituto Europeo di Design), Enric Casas (Direttore della Comunicazione del Comune di Barcellona), Paola Zini (Direttore del Torino World Design Capital) e Francesco Cancellato (Istituto di ricerca A.A.STER). A partire dalle 17.30 degustazioni, esposizioni e musica con il concerto del trio jazz Three Lowe Colours.