domenica, 26 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaVaccini over 60 in Toscana:...

Vaccini over 60 in Toscana: no all’open day, sì alla prenotazione last minute

Aperte le prenotazioni per il vaccino anti-Covid in Toscana: grazie a una fornitura extra da Pfizer, posti disponibili per gli over 60 già nel fine settimana

-

Prenoti subito e la prima dose viene fatta nel weekend. È la strategia della Regione Toscana per i vaccini agli over 60: non un open day, come previsto in altre parti d’Italia, ma l’apertura “last minute” delle agende di prenotazione per consentire ai settantenni di riservare un posto negli hub già nel fine settimana del 22 e 23 maggio. A disposizione ci sono circa 20.000 dosi del vaccino Pfizer, grazie a una fornitura extra.

La decisione è arrivata dopo una riunione con il presidente della Regione Eugenio Giani. Si tenta quindi la “spallata” per l’immunizzazione di questa fascia di età: in Toscana solo un quinto degli over 60 è stato coperto dalla prima dose dei vaccini anti-Covid.

Over 60, Toscana: come funziona la prenotazione per il weekend di vaccini

La Regione ha comunicato che da ieri sera (20 maggio) sul portale di prenotazione online sono a disposizione nuovi posti per gli over 60, ossia per i nati negli anni 1951 (70 non ancora compiuti), 1952, 1953, 1954, 1955, 1956, 1957, 1958, 1959, 1960 e 1961 (60 anni già compiuti). Gli appuntamenti per l’iniezione negli hub vanno da sabato 22 a lunedì 24 maggio 2021. Il richiamo per il vaccino Pfizer sarà fissato dopo 42 giorni, secondo le direttive nazionali.

Intanto vanno avanti le prenotazioni degli over 40: con venerdì 21 maggio (ore 17) vengono aperte le agende per l’ultimo biennio dei quarantenni, ossia i nati nel 1980 e 1981. Nella giornata precedente sono state oltre 37.000 le persone nate tra i 1978 e il 1979 che hanno fissato un appuntamento per la prima dose. Il calendario della somministrazione negli hub vaccinali per i quarantenni arriva fino a luglio e agosto.

Vaccino dal medico di famiglia per sessantenni e settantenni. Ipotesi open day

Insieme agli over 60, si pensa a come far aumentare il numero di vaccini anche tra i settantenni, altra fascia d’età su cui la Toscana è indietro per l’immunizzazione. Dall’inizio della prossima settimana chi avrà tra 60 e 79 anni potrà prenotare la somministrazione nell’ambulatorio del proprio medico di famiglia con il monodose Johnson & Johnson (da giugno) e Pfizer (da luglio). Si attende la comunicazione ufficiale della data di inizio.

In dirittura di arrivo inoltre l’accordo per i vaccini nelle farmacie toscane. Sul tavolo della Regione infine l’ipotesi di un open day per i vaccini, ma ancora non ci sono decisioni in merito.

Ultime notizie