Valli presenterà la sua Winter time collection 2009/2010, il 15 gennaio, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, mentre le altre precollezioni femminili sono esposte tra la Dogana di Via Valfonda e il nuovo spazio di Villa Vittoria. “Sono nato e cresciuto in Italia – ha detto Valli – dove ho mosso i primi passi nella moda: è un sentimento bellissimo tornare per la prima volta per una sfilata nel mio paese natale”.

L’abbigliamento da lavoro sale di rango con ‘Workwear: lavoro, moda seduzione’, mostra curata da Oliviero Toscani, assieme a La Sterpaia e a Olivier Saillard: protagonisti 300 abiti da lavoro e oltre 15mila immagini selezionate dagli archivi di Corbis. L’evento si terrà alla Stazione Leopola di Firenze il 13 gennaio. Il progetto della mostra è della fondazione Pitti Discovery.

Ospite speciale della 75esima edizione di Pitti Uomo sarà Thom Browne, eclettico stilista americano, considerato tra i fondatori del nuovo manifesto del menswear contemporaneo, che porta avanti un concept basato su proporzioni e tagli innovativi. Browne, che disegna la linea Black Fleece di Brooks Brothers, avrà a Pitti un suo spazio espositivo e presenterà la sua collezione all’Istituto di Scienze Militari
Aeronautiche, conosciuta a Firenze come la Scuola di Guerra. A Pitti sarà presente anche Comme des Garcons con Home Deux Collection, installazione al Palazzo degli Affari ideata dalla stilista Rei Kawakubo.

Tra le novità, il lancio della linea fashion-casual di Joop! e il rilancio dello storico marchio Braemar con una collezione di pezzi unici in cashmere scozzese. Tra i debutti anche la linea di accessori uomo di Furla e quello della collezione Laura Biagiotti Uomo. Sempre tra le novità, la linea di calzature firmata da Kris Van Assche e Incotex, acquistabile soltanto nei giorni della manifestazione.