venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & Politica''Vasco Rossi. Il tempo crea...

”Vasco Rossi. Il tempo crea eroi”, il libro di una giovane autrice fiorentina

Esce oggi in libreria ''Vasco Rossi. Il tempo crea eroi'', il libro di una giovane autrice fiorentina tratto dalla sua tesi laurea. Centotrenta pagine in cui il linguaggio e la carriera del rocker di Zocca, si incrociano ai meccanismi e le scelte che hanno portato Vasco ad essere il Re degli Stadi.

-

Esce oggi in libreria edito da Zona, ”Vasco Rossi. Il tempo crea eroi” il libro di Camilla Fusai, una giovane scrittrice fiorentina e collaboratrice del nostro giornale. Centotrenta pagine, tratte dalla sua tesi di laurea, in cui il linguaggio e la carriera del rocker di Zocca, si incrociano ai meccanismi e le scelte che hanno portato Vasco ad essere il Re degli Stadi.

IL TEMPO CREA EROI. Partendo dalla musica italiana e straniera dei primi anni Cinquanta, per inquadrare lo scenario musicale che ha introdotto nel nostro paese la figura del cantautore, l’autrice entra poi nel vivo della carriera di Vasco Rossi, partendo dal suo esordio come deejay di Punto Radio Zocca, momento in cui trova il proprio stile che lo ha consacrato negli anni ad icona rock discussa e indiscussa, della musica italiana. La scrittrice fiorentina ha dato poi spazio alle vicende degli anni Ottanta, incrociandole agli avvenimenti della sua vita privata. Una parte del libro è dedicata al Festival di Sanremo, palco che ha caratterizzato molto la vita del rocker. Nonostante il festival della canzone non appartenga al suo orizzonte artistico, Vasco decide di sfruttare l’importante vetrina dalla Rai per accrescere la sua popolarità e per far conoscere agli italiani la sua potenza comunicatrice, sino a tornare su quel palco nel 2005 da vera rock star, dimostrando la sua forza nel saper attirare a sè fans appartenenti a generazioni differenti, nonostante i flop ”sanremiani” del 1982 e 1983. E da questo momento in poi, le parole del libro, ripercorrono la carriera e l’ingresso del rocker, negli stadi d’Italia, consacrandolo appunto, Re degli Stadi.

IL LINGUAGGIO E LA TECNOLOGIA. L’altra grande tematica trattata nel libro è il linguaggio. Secondo l’autrice, la scelta stilistica di Vasco è importante in quanto utilizza forme linguistiche e grammaticali molto complesse, anche se apparentemente banali. L’importanza di Vasco Rossi sarebbe tutta nel suo linguaggio nudo, vivido, spogliato di ogni qualsiasi dogma stilistico imposto dalla lingua italiana. Vasco riduce all’osso ogni frase arrivando a colpire dritto il cuore dei suoi fans, innalzandosi con le proprie scelte e le proprie canzoni a grande comunicatore. Un intero capitolo è invece dedicato al rapporto di Vasco con la tecnologia, che lo avvicina ancora di più ai suoi fan tramite i social network, in particolare Facebook, con aggiornamenti sulle novità, gli spostamenti e le date dei concerti, le sue opinioni, riflessioni, Il tutto tramite la creazione dei tanto discussi ”clippini”.

VASCO E IL SUO ”POPOLO”. ”Non è facile scovare l’essenza di Vasco. Una cosa è certa: la sua potenza comunicativa non ha eguali. La sua capacità di attrazione verso generazioni differenti ha in Italia solo pochissimi e blasonati paragoni. Dietro alla sua apparente semplicità c’è uno studio dettagliato e spericolato della lingua e del testo, spogliati da ogni oscurità, ed è questo che lo rende diverso dagli altri – secondo l’autrice, Camilla Fusai – E poi c’è la forza esplosiva che solo lui sa trasmettere da un palco, la forza delle emozioni che riesce a dare al suo “popolo”, e che il suo “popolo” gli sa rendere”.

L’AUTRICE. Camilla Fusai è nata nel 1988 e vive a Rignano sull’Arno, in provincia di Firenze. Si è laureata in Media e Giornalismo presso la facoltà di Scienze Politiche con una tesi su “L’immediato ermetismo comunicativo di Vasco Rossi. Un trionfo popular lungo trent’anni”, da cui è nato questo libro. Un estratto è pubblicato sul sito vascorossi.net. “La scelta di questo libro deriva da una passione personale che dura ormai da tempo – afferma Camilla – passione nata casualmente ma portata avanti negli anni con costanza e determinazione. Un interesse coltivato giorno dopo giorno e che si è insediato nella mia vita come se ne facesse parte da sempre, seguendomi in ogni situazione e contesto. Vasco Rossi, con la sua musica e le sue parole, è presente in ogni momento della mia quotidianità, sia che si tratti di una circostanza piacevole sia di periodi difficili da superare. Ed è proprio questa passione che mi ha portato a scrivere di lui”.

Ultime notizie