lunedì, 10 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaVia Bronzino: busvia o non...

Via Bronzino: busvia o non busvia? Nel frattempo cambia la sosta

In via Bronzino la tanto odiata busvia (per ora) non si fa. Scatta invece il piano della sosta alternativa: l'annuncio è arrivato dopo una lunga e partecipata assemblea pubblica che si è svolta ieri sera.

-

In via Bronzino la tanto odiata busvia per ora non si fa. Scatta invece il piano della sosta alternativa: un progetto studiato dai tecnici del Comune per recuperare una cinquantina di posti auto, eliminando la sosta selvaggia e ridisegnando gli spazi per il parcheggio nelle vie limitrofe. Poi, tra 10 giorni, si riuniranno i tecnici del Comune, i commercianti e i residenti per confrontarsi sull’introduzione o meno della corsia preferenziale e del doppio senso. Un’ipotesi che non piace a chi abita e lavora nella zona.

ASSEMBLEA PUBBLICA. L’annuncio è arrivato dall’assessore alla mobilità Massimo Mattei, dopo una lunga e partecipata assemblea pubblica che si è svolta ieri sera al Circolo XXV aprile. “E’ nostra intenzione introdurre la corsia preferenziale – ha spiegato Mattei, davanti a un’agguerrita platea – ma vista la vostra contrarietà, abbiamo messo da parte l’idea di partire subito con la busvia. Riorganizziamo invece in modo migliore la sosta e tra dieci giorni mi vedrò con i rappresentati delle categorie economiche e dei residenti”.

Assemblea_viaBronzinoIL PROGETTO. L’idea è quella di introdurre una corsia preferenziale, da piazza Gaddi fino al termine di via Bronzino, in direzione Scandicci. Da qui passerebbe l’autobus numero 6, che risparmierebbe 3 – 4 minuti sul tempo di percorrenza. Due le fermate, nei pressi del Bar 13 (nella parte più vicina a piazza Gaddi) e di fronte al Circolo XV aprile (nel tratto più stretto della strada). L’altra porzione della carreggiata rimarrebbe destinata alle auto in entrata in città.

LE CRITICHE. Ipotesi bocciata dai residenti. “E’ troppo pericoloso – spiegano – soprattutto per una strada che nel punto più stretto misura solo 7 metri e 23 centimetri. Poi ci sono i problemi di parcheggio, già molto difficile nella zona”. Contrari anche i commercianti: “Questo progetto metterà a rischio le 72 attività presenti su via Bronzino, che danno lavoro a 200 persone – spiega Alessia Bettini di Confesercenti –. Si tratta di negozianti e artigiani già messi a dura prova dai lavori della tramvia”.

LA SOSTA. Intanto partono già da oggi gli interventi per riorganizzare la sosta, con circa 50 posti regolari in più: in alcune strade, come via Maitani, verranno introdotti i posti a lisca di pesce; in altre, come nel primo tratto di via Bronzino e nei pressi di via del Pollaiolo, saranno riorganizzati i posti auto. Questo nuovo assetto dei posteggi rimarrà comunque in vigore. Busvia o non busvia.

Ultime notizie