Giovedì prossimo, in anticipo di 22 giorni sui tempi previsti, riaprirà al traffico via Forlanini. La strada sarà riconsegnata al Comune dalla ditta appaltatrice nella tarda mattinata e alle 12.30, dopo un breve sopralluogo con i tecnici della direzione mobilità, sarà l’assessore Massimo Mattei a dare l’ok alla rimozione delle transenne e all’effettiva apertura della strada, direttrice fondamentale per la viabilità della zona nord della città.

“Voglio esprimere la soddisfazione dell’amministrazione comunale per come si sono svolti i lavori, in un’area particolarmente delicata per il traffico e la viabilità – afferma l’assessore – Abbiamo cercato di venire incontro alle esigenze dei commercianti: eseguire l’intervento nei tempi più rapidi possibile, credo sia stata una risposta concreta”. Infatti per portare a termine i lavori, cominciati il 20 luglio scorso, invece dei 60 giorni previsti ne sono stati impiegati 38.

L’intervento ha interessato sia la carreggiata che i marciapiedi. Per quanto riguarda la carreggiata, sono stati risanati il sottofondo e la massicciata stradale (in particolare dall’incrocio con via di Novoli fino al numero civico 22); è stata eseguita la fresatura delle sede stradale col rifacimento manto bituminoso; è stata rinnovata la segnaletica esistente (striscie varie, attraversamenti pedonali, fasce d’arresto, ecc.); sono state adeguate le quote chiusini stradali. Per quanto riguarda invece i marciapiedi, sono stati rifatti completamente quelli del lato destro (da viale Guidoni a via Corsali); è stato rinnovato il tappeto sui restanti tratti danneggiati; è stato risistemato il tappeto di usura nelle aree adibite a parcheggio (tra i filari di alberi), con l’adeguamento delle quote di scorrimento delle acque.

Infine, le opere fognarie: sono state sostituite le caditoie e i pozzetti ostruiti o vetusti, con rifacimento ex novo delle singole tubazioni di collegamento alla fognatura centrale; sono stati potenziati e rivisti i pozzetti e le griglie esistenti, con particolare attenzione al lato di fronte all’intervento ex Fiat (dopo la rotonda di via di Novoli) e all’incrocio con il viale Guidoni.