lunedì, 27 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaDa quando senza mascherine all'aperto:...

Da quando senza mascherine all’aperto: le toglieremo solo in zona bianca

Cosa si può fare in zona bianca: è consentito stare senza mascherina quando ci si trova all'aperto o al chiuso? Quando le toglieremo? Tutte le nuove regole

-

Oggi in zona bianca non si può stare senza mascherina, ma l’obbligo di indossarla all’aperto resterà ancora per pochi giorni: lo stop a questo dispositivo di sicurezza (all’aria aperta) scatterà quando tutta Italia sarà nell’area di rischio minimo. Lo ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza dopo le indicazioni del Cts, il comitato tecnico scientifico sul coronavirus. Dal 21 giugno, infatti, in zona bianca non sono cambiate le norme sulle mascherine, che al momento restano obbligatorie all’aperto e al chiuso, proprio come succede in zona gialla. Ecco da quando toglieremo le mascherine e potremo stare senza.

In zona bianca: stop alla mascherina all’aperto dal 28 giugno 2021, resta l’obbligo al chiuso

Lunedì 28 giugno 2021: ecco quando toglieremo la mascherina all’aperto in zona bianca, mentre al chiuso e sui mezzi di trasporto sarà confermato l’obbligo di indossarle. Lunedì infatti tutta Italia sarà bianca, compresa la Valle d’Aosta, l’ultima regione a lasciare la zona gialla. Via dunque le mascherine dal 28 giugno, quando si sta fuori, ma “sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali indicate dal Cts“, ha chiarito il ministro Speranza in un post su Facebook. Dopo il coprifuoco, cadrà un’altra misura simbolo del periodo più duro dell’emergenza Covid. Molto probabile invece che l’obbligo venga confermato in zona gialla.

Da giorni la politica discuteva la questione, in ballo c’era un via libera quasi immediato (il 28 giugno, appunto) o ritardato di qualche giorno (dal 1 o 5 luglio). Il Cts si è espresso a favore della prima data e un’ordinanza del ministro della Salute ha messo nero su bianco le regole. In alcuni casi infatti dovremmo tornare a tirare su la “maschera”.

Quando non si può stare senza mascherine in zona bianca: le regole

Dal 28 giugno in zona bianca non toglieremo le mascherine al chiuso e quindi resterà l’obbligo di indossarle quando si va al supermercato, nei negozi, negli uffici, nei ristoranti (ma non al tavolo), sui mezzi di trasporto pubblici e anche sulle auto private se si viaggia con persone non conviventi. Non si dovrà più indossare per strada, quando si va al parco, in spiaggia o a portare fuori il cane. In alcuni casi specifici la mascherina andrà messa anche all’aperto: ad esempio quando persiste il rischio di assembramenti, come nel caso delle piazze della movida, nelle aree all’aperto delle strutture sanitarie e in presenza di persone in condizioni conclamate di fragilità, non si potrà stare senza mascherina.

Inoltre è opportuno, secondo il Cts, rispettare sempre il distanziamento, se non si è conviventi. La mascherina non è già obbligatoria per chi fa sport e attività fisica, al chiuso e all’aperto, ma in questi casi però la distanza di sicurezza aumenta a due metri. Non è mai obbligatoria infine per i bambini sotto i 6 anni e per le persone che, a causa della loro invalidità o patologia, non possono indossarla.

Quando toglieremo le mascherine e quando dovremo metterle

Ecco in sintesi cosa cambia dal 28 giugno in zona bianca per le mascherine:

  • all’aperto si può stare senza mascherine, ma non le toglieremo quando c’è il rischio assembramenti, nelle aree all’aperto delle strutture sanitarie o in presenza di persone fragili
  • la mascherina andrà quindi messa all’aperto quando sarà difficile mantenere il distanziamento, ad esempio nelle piazze della movida, nelle fiere, nei mercati o nei luoghi affollati
  • obbligo di indossare la mascherina nei luoghi chiusi, nei negozi, negli uffici, al supermercato, nei centri commerciali, in palestra (quando non ci si allena), ecc
  • al tavolo del ristorante si può togliere mascherina, ma va indossata quando ci si alza ad esempio per andare a pagare o al bagno
  • mascherine obbligatorie sui mezzi di trasporto (bus, pullman, treni, aerei) e anche a bordo delle auto private se sono presenti persone non conviventi
  • non sono obbligatorie per i bambini sotto i 6 anni e le persone che per patologia o invalidità non possono indossarle
  • la mascherina non è obbligatoria per chi fa attività fisica e sport, ma la distanza di sicurezza sale a 2 metri

Non c’è un tipo preciso di mascherina prescritto dal Dpcm e dai decreti, ma è consentito indossare mascherine chirurgiche, Ffp2, monouso, lavabili e in stoffa (quelle “di comunità”) purché siano in materiali multistrato che facciano da barriera e garantiscano anche comfort e respirabilità. Si attende l’aggiornamento delle FAQ sul sito del governo.

Ultime notizie