La Ztl notturna consisterà nell’installazione dei telepass, liberando quindi le strade dalle transenne che finora hanno occupato i punti d’accesso. Anche gli agenti della Polizia Municipale non dovranno più stare nei punti di accesso così da poter controllare meglio le zone più frequentate.

Anche il trasporto pubblico locale verrà incrementato, così da avere maggior servizio in base agli “orari” della vita nella città.

Parte anche lo studio sulla pedonalizzazione completa e permanente dalle 23 alle 4 nelle zone di Santa Croce, Santo Spirito, via de’ Benci, San Niccolò, Santa Trinita e via Tornabuoni.

“La decisione deriva da un insieme di valutazioni – afferma l’assessore alla sicurezza e vivibilità urbana Graziano Cioni – come ad esempio un cambio di registro nelle prossime attività di contrasto all’abuso di alcol e un doveroso passo avanti nell’abbattimento dell’inquinamento acustico, da tempo oltre il limite di 55 decibel nelle ore notturne”.