mercoledì, 8 Dicembre 2021
HomeSezioniFiorentinaLa Fiorentina non tira in...

La Fiorentina non tira in porta, la Lazio vince di misura

Quinta sconfitta stagionale per i viola. Partita brutta, giocata alla pari dalle due squadre

-

È bastata una fiammata di Pedro, ad inizio secondo tempo, per regalare alla Lazio i tre punti contro una Fiorentina che non ha praticamente mai tirato in porta. Gara brutta tra due squadre che hanno giocato alla pari con pochissime azioni da gol. Viola spenti negli ultimi venti metri. Italiano, senza Nico Gonzalez, fermato dalla positività al Covid-19, sceglie Sottil in attacco con Callejon al fianco di Vlahovic. In panchina Saponara e Bonaventura, è tornato dal primo minuto Castrovilli accanto a Duncan e Torreira. In difesa l’allenatore viola sceglie Venuti con Biraghi, Milenkovic e Martinez Quarta. Sarri recupera i centrali Luiz Felipe e Acerbi al centro, mentre Lazzari viene rilanciato titolare con Luis Alberto a centrocampo.

Primo Tempo

Parte meglio la Lazio che al 12’ ci prova con Luis Alberto che lancia in profondità Immobile e la palla termina sul fondo. Al 22’ la Fiorentina ci prova con un cross di Biraghi per Vlahovic, che colpisce di testa, ma non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Si va all’intervallo sul risultato di parità a reti inviolate.

Secondo Tempo di Lazio – Fiorentina

In avvio di ripresa la Lazio passa in vantaggio. Al 52’ azione in velocità di Milinkovic-Savic che scambia con Immobile e serve Pedro che controlla e con il sinistro mandando la palla sotto la traversa. La Fiorentina non tira praticamente mai nel corso di tutto il secondo tempo e torna a casa con una sconfitta che la risucchia a centro classifica.

L’allenatore

Vincenzo Italiano non è scontento, a fine gara. “Penso che in questo tipo di partite tutto può accadere. C’è stato tanto equilibrio e potevamo far gol in diverse situazioni, ultimamente però concretizziamo poco nonostante una signora partita. Più che occasioni, abbiamo avuto situazioni perché la creatività non sempre si trasforma in palle gol. Ma abbiamo avuto grande personalità e non abbiamo subito la Lazio come altre squadre venute qua, anzi siamo sempre ripartiti e provato a fargli male. Per adesso – aggiunge Vincenzo Italiano – ci dobbiamo accontentare della grande personalità e della capacità di fare la gara, adesso serve qualcosa in più. Sono felice che in due partite all’Olimpico abbiamo fatto buone prestazioni uscendo a testa alta, almeno questo lo portiamo a casa”.

Ultime notizie