Nessun contraccolpo negativo dopo la sconfitta con il Lione. Anzi, la certezza di aver dimostrato che “possiamo mettere sotto qualsiasia squadra che affrontiamo”. Parola di Mario Alberto Santana.

Martedì sera contro il Lione abbiamo dato tutto – dice – abbiamo avuto le occasioni per fare un risultato positivo, ma purtroppo non ci siamo riusciti. Ognuno di noi ha dato sempre il massimo e così abbiamo dimostrato che possiamo mettere sotto qualsiasia squadra che affrontiamo”.

La Champions dei viola, per quest’anno, è finita, ma Santana non ha dubbi. “Per tutti noi è stata un’esperienza positiva – spiega – adesso ci resta l’ultima gara con lo Steaua da vincere per trovare un posto in Coppa Uefa, ma prima pensiamo all’impegno di domenca contro la miglior Roma di questa stagione. La squadra di Spalletti sta facendo bene. Totti lo conosciamo tutti, è tornato a fare la differenza”.

L’ultimo pensiero è per il compagno di squadra  Martin Jorgensen, che dopo la malattia potrà finalmente tornare in campo, probabilmente dopo Natale. “Siamo felici che è tornato disponibile – conclude Santana – è una persona straordinaria, come calciatore non si discute, e un punto di riferimento per lo spogliatoio”.