domenica, 3 Marzo 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaCandidati sindaco a Firenze per...

Candidati sindaco a Firenze per le elezioni 2024: i possibili nomi

Tra candidature confermate e accordi ancora da sancire, come si stanno muovendo le diverse forze politiche in vista delle elezioni comunali di giugno 2024

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Tra strappi (politici), indiscrezioni, dubbi e conferme, si inizia a delineare la lista dei candidati sindaco a Firenze, per le elezioni comunali che si svolgeranno a giugno 2024. Ancora non c’è nulla di scritto nero su bianco (per l’ufficialità bisognerà aspettare la presentazione delle liste), ma intanto sono cominciate le manovre all’interno degli schieramenti anche per possibili apparentamenti. Se il centrosinistra al momento è spaccato, con almeno tre donne che sono già scese in campo per la fascia tricolore (Sara Funaro, Cecilia Del Re e Stefania Saccardi, al netto di eventuali alleanze), il centrodestra ancora non ha svelato il nome con cui lancerà l’ipoteca su Palazzo Vecchio. Ci sono poi gli outsider, dalla sinistra fino al mondo dell’imprenditoria, figure che potrebbero comunque creare qualche grattacapo anche a chi è dato per favorito (o favorite).

Sara Funaro: la candidata Pd alla carica di sindaco di Firenze

L’assemblea del Pd di Firenze dello scorso 4 dicembre ha scelto Sara Funaro, come candidata sindaco del Partito Democratico per le elezioni comunali  2024, escludendo quindi le primarie, in una coalizione che comprende anche Sinistra Italiana. Classe 1976, laureata in psicologia clinica e di comunità all’Università di Firenze, è nipote dell’ex sindaco Piero Bargellini. Il curriculum politico di Sara Funaro comprende anche l’impegno nelle due giunte Nardella: è l’attuale assessora al Welfare e Sanità, Accoglienza e Integrazione, Casa e Pari Opportunità del Comune di Firenze. Tra le altre cose è stata anche vicepresidente dell’ASP Montedomini e membro del Cda della Fondazione Meyer.

- Pubblicità -
Sara Funaro Firenze assessore elezioni sindaco
L’assessore comunale Sara Funaro. Foto di repertorio

Cecilia Del Re e la corsa a sindaco con Firenze Democratica

La scelta di Sara Funaro senza il passaggio dalle primarie ha causato l’uscita dal Pd di Cecilia Del Re, ex assessora all’urbanistica del Comune di Firenze  che lo scorso marzo è stata  messa alla porta dal sindaco Nardella per le affermazioni sulla tramvia al Duomo. Del Re ha dato vita alla lista civica Firenze Democratica. Classe 1982, è un avvocato ed ha anche la tessera da giornalista professionista. È stata iscritta al Pd fin dalla sua fondazione, nel 2007, e nelle ultime elezioni amministrative è risultata la candidata più votata. Dallo scorso dicembre ha fondato, insieme ad altri ex dem, il nuovo movimento civico.

cecilia del re

- Pubblicità -

Stefania Saccardi per Italia Viva

La decisione di non indire primarie del centrosinistra a Firenze ha avuto riflessi anche su Italia Viva che ha deciso di correre con una sua candidata sindaca, Stefania Saccardi, come ufficializzato da Matteo Renzi lo scorso dicembre. Il leader di IV aveva lanciato l’idea di indire le primarie per scegliere un nome tra Saccardi, Funaro e Del Re, proposta però bocciata dal Pd. Intanto continua il tira e molla con il Partito Democratico. Stefania Saccardi attualmente è vicepresidente della Regione Toscana (lo era stata anche dal 2013 al 2015) e nel suo curriculum politico locale vanta incarichi nelle giunte comunali di Firenze: tra il 2013 e il 2014 è stata vicesindaca e, andando ancora più indietro, assessore al welfare (2009-2013). In precedenza è stata la vice del primo cittadino di Campi Bisenzio, con delega all’urbanistica e all’edilizia privata, e assessore provinciale al lavoro e alla programmazione territoriale.

Stefania Saccardi candidata sindaco Firenze

- Pubblicità -

Gli altri candidati sindaco a Firenze: Dmitrij Palagi

A sinistra i nomi dei candidati sindaco per Firenze comprendono pure Dmitrij Palagi, attuale consigliere comunale per Sinistra progetto comune, che durante le elezioni amministrative 2024 sarà sostenuto anche da Potere al Popolo, Rifondazione comunista – Sinistra Europea e Possibile. Al momento è il più giovane tra chi è in lizza per la fascia di primo cittadino. Dmitrij Palagi, laureato in filosofia, ha nel suo curriculum una militanza politica all’interno dei movimenti studenteschi, nata una ventina di anni fa. Eletto in Palazzo Vecchio cinque anni fa nella lista di Firenze Città Aperta, è tra i consiglieri di opposizione più agguerriti e in questa consiliatura, insieme alla capogruppo Bundu, ha presentato oltre 2.100 atti.

Dimitrij Palagi candidati sindaco firenze elezioni comunali 2024

Tomaso Montanari fonda un’associazione, ma non è candidato sindaco a Firenze

Lo storico dell’arte e rettore dell’Università degli Stranieri di Siena Tomaso Montanari è stato a più riprese indicato da una parte della sinistra come uno dei possibili candidati sindaco a Firenze. Lui ha fondato l’associazione 11 agosto, per poi far nascere una lista civica, tuttavia ha chiarito di volersi candidare a consigliere comunale, non a primo cittadino. L’obiettivo dichiarato di questo nuovo soggetto politico è unire sinistra, forze civiche e (forse) anche 5 Stelle in una coalizione unitaria. Un progetto aperto a tutti, anche al Pd, ha fatto sapere Montanari. Su questo fronte quindi c’è ancora molto da definire, perché sono in corso confronti e incontri, come quello con Cecilia Del Re con cui è stato “paparazzato” il rettore in un bar fiorentino lo scorso 19 gennaio.

Il candidato del centrodestra come sindaco di Firenze

Tra i candidati sindaco però manca ancora all’appello il nome che il centrodestra sceglierà a Firenze per provare ad espugnare la roccaforte rossa. Nei mesi scorsi si era ipotizzata una scesa in campo di Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi fino allo scorso dicembre ora alla guida del museo napoletano di Capodimonte. Lui ha sempre preso tempo, non risparmiando però qualche stoccata al primo cittadino uscente Dario Nardella. Nonostante avesse indicato gennaio come mese della scelta, il neo cittadino italiano ancora non ha sciolto la riserva. Da voci ben informate questa ipotesi sembra ormai destinata a finire nel cassetto. “Il nome del candidato a sindaco lo decideremo noi e anche quando darlo, non lo facciamo scegliere ai giornali o al Pd, anche perché hanno difficoltà a scegliere il loro a sinistra”, ha intanto detto il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli durante il congresso fiorentino del partito.

Candidati sindaco a Firenze: Movimento 5 Stelle

Ancora nessun nome anche dal Movimento 5 Stelle, diviso tra tentazioni di un “campo largo”, appoggiando un candidato comune con altre forze politiche, o un nome interno ai pentastellati. Anche qui sono in corso incontri e accordi. Si era ipotizzato di schierare un nome forte, come l’ex ministro della Giustizia Alfonso Bonafede – molto conosciuto a Firenze – idea che è stata poi smentita.

Outsider: Giovanni Fittante, Anima Firenze 2030

Tra i primi candidati in ordine di tempo per la carica di sindaco figura l’imprenditore Giovanni Fittante, che ha presentato il suo progetto per la città lo scorso ottobre durante la convention pubblica della lista civica “Anima Firenze 2030“. Classe 1961, di origini calabresi ma fiorentino di adozione, è laureato in Scienze politiche. È stato già consigliere comunale tra il 2009 e il 2014 in quota Italia dei Valori, partito di cui è stato segretario regionale in Toscana fino al 2018. Oggi è conosciuto in città soprattutto per essere il patron di Villa Vittoria Cultura, il ciclo di incontri che ha visto nel giardino della sede di Firenze Fiera incontri con autori e personalità illustri.

Giovanni Fittante Anima Firenze 2030

Il candidati sindaco 2024: la lista civica Firenze Rinasce

In vista delle elezioni comunali di giugno 2024, è nata la nuova lista civica “Firenze Rinasce“. Obiettivo: la “costruzione di un’unica lista veramente civica, che riunisca dal basso tutte le istanze dei cittadini fiorentini”, si legge in un comunicato stampa. La lista Firenze Rinasce ha presentato come candidato sindaco alle prossime elezioni Firenze Alessandro De Giuli, 63 anni, editore e in passato parte del comitato “No green pass”, mentre come candidati alla carica di consiglieri comunali Cecilia Cusi e Nicola Baldini. “Abbiamo intenzione di organizzare primarie per i candidati al Consiglio comunale e al quartiere – ha detto De Giulli in una conferenza stampa indetta per presentare la nuova lista civica – A metà marzo faremo un’assemblea generale con i cittadini e lì prenderemo una scelta definitiva”.

Firenze Rinasce Alessandro De Giuli candidato Sindaco

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -