domenica, 23 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeBonusBando "Negozi sicuri": contro le...

Bando “Negozi sicuri”: contro le spaccate a Firenze arriva un bonus

Sostegni per la messa in sicurezza delle attività commerciali e indennizzi per chi ha subito danni a seguito di furti con vetrine mandate in frantumi. Il bando del Comune e della Camera di Commercio

-

- Pubblicità -

Risarcimenti fino a 5mila euro per chi ha subito danni a seguito di furti con spaccate a Firenze, ma anche contributi per mettere in sicurezza la propria attività, installando bandoni e allarmi. Il Comune insieme alla Camera di Commercio di Firenze ha lanciato il bando “Negozi Sicuri“, stanziando un totale di 800mila euro. Presto sarà possibile fare richiesta dei sostegni economici.

Furti con spaccate a Firenze: a chi spetta il rimborso

Nel dettaglio le micro, piccole e medie imprese di tutta l’area metropolitana di Firenze potranno richiedere i contributi del bando “Negozi sicuri“, come risarcimento a fondo perduto per i danni subiti a vetrine, bandoni, porte di accesso dei locali aziendali, impianti di allarme, registratori di cassa a partire dal 1° luglio 2023. In alternativa si potranno effettuare lavori per la messa in sicurezza della sede aziendale, per adeguare e installare vetrine, bandoni, porte di accesso e allarmi antintrusione. La misura arriva dopo il moltiplicarsi di spaccate a Firenze e nei comuni limitrofi, con furti – anche di poco valore – compiuti sfondando le vetrine con tombini o cartelli stradali.

- Pubblicità -

400mila euro arrivano da Palazzo Vecchio e saranno destinati in via prioritaria alle imprese del Comune di Firenze, mentre gli altri 400mila euro stanziati dalla Camera di Commercio riguardano le micro, piccole e medie aziende dell’intera Città metropolitana. Il risarcimento a fondo perduto coprirà il 50% delle spese ammissibili, con un minimo di spesa di 1.000 euro, e il contributo riconosciuto in favore delle attività economiche potrà essere al massimo di 5.000 euro. La cifra sarà riconosciuta al netto di quanto rimborsato da eventuali assicurazioni.

Come richiedere il contributo del bando “Negozi sicuri” del Comune di Firenze

Sarà possibile presentare domanda per il bando “Negozi sicuri” dal 12 febbraio 2024 fino a dicembre, finché ci saranno fondi a disposizione: sul sito della Camera di Commercio di Firenze, che curerà poi la fase di istruttoria, è possibile scaricare la modulistica da inviare via pec. Qui è possibile leggere i dettagli del bando. “E’ un fondo che serve a dare più sicurezza a chi fa impresa nel nostro territorio e a lanciare loro un messaggio chiaro: le istituzioni ci sono, la città reagisce e le imprese non sono sole – ha commentato il sindaco di Firenze Dario Nardella durante la presentazione del bando di Negozi sicuri – Oggi esprimiamo soddisfazione per questo obiettivo che abbiamo messo in campo in poco tempo per dare una risposta concreta alle imprese del territorio”.

- Pubblicità -

Secondo le stime dell’ufficio studi e statistica della Camera di Commercio, i negozi dotati di vetrina nella Metrocittà fiorentina sono oltre 70mila. “I negozi e le attività prese di mira dal fenomeno delle spaccate rappresentano una fetta rilevante dell’economia fiorentina – ha detto il presidente della Camera di Commercio di Firenze Leonardo Bassilichi – il nostro impegno vuole contribuire alla loro sicurezza: un problema di drammatica attualità, per affrontare il quale serve che tutti facciano la loro parte, anche sul fronte della prevenzione e del monitoraggio”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -