Calco al pancione, truccapance, servizi fotografici. Anche a Firenze l’ultima tendenza per le mamme in dolce attesa è proprio questa. Divertirsi un pomeriggio a dipingere la pancia e fermare nel tempo questo periodo speciale con un servizio fotografico o con il calco in gesso del pancione. Tanti i centri e i negozi che propongono attività simili in tutta Firenze.

Truccapance: il pancione si fa “il trucco”

Noi abbiamo incontrato Chiara Muratori, ostetrica libera professionista, che già 5 anni fa dette vita agli incontri truccapance al negozio StarKids di Firenze Sud e ancora oggi organizza almeno un incontro mensile. Ad ogni appuntamento partecipano circa 12-15 mamme accompagnate spesso da mariti o future nonne. Insieme a loro una truccatrice esperta che con i colori naturali ascolta i desideri di ogni mamma e trasforma in disegni speciali.

Un immaginario che porta la mamma a rilassarsi un’ora pensando a come sarà il suo bambino. “Non c’è una regola sui disegni – spiega Chiara – si segue solo l’istinto della mamma che preferisce un personaggio piuttosto che un paesaggio fiorito”.

E un set fotografico per neonati

Non solo disegni artistici: le mamme di oggi già fissano appuntamenti con largo anticipo con fotografi e professionisti per imprimere nella memoria i primi giorni del neonato. Francesca Guerrini fotografa specializzata nell’arte dei neonati e della gravidanza lo sa bene. La sua fitta agenda è già piena per molti mesi del 2018.

Truccapance Star Kids - calco pancione Firenze, set fotografico neomamme

Il calco del pancione a Firenze

L’incontro di Francesca con l’ostetrica Chiara le ha portate a collaborare su molti progetti. Ne è un esempio ben riuscito la sessione di calco della pancia che insieme organizzano negli studi di Francesca. “Il momento perfetto per fare una sessione di calco della pancia – spiega Chiara – è intorno all’ottavo mese così che una volta tolto il calco e fatto seccare possa ospitare da lì a pochi giorni il piccolo in carne ed ossa pronto per uno shooting fotografico insieme a Francesca”.