È previsto per il 13 ottobre il primo ciack del film che avrà come protagonista lo storico cinema Universale di Firenze. Dopo la buona riuscita della raccolta fondi tramite la campagna di crowdfunding, mancano solo pochi dettagli perché questo progetto possa concretizzarsi. Location e comparse. Poi sarà tutto pronto per le riprese del film del regista Federico Micali.

La cucina di casa Nencioni

Una cucina in cui far pranzare il protagonista. Questa la location che ancora manca all'appello. Per essere adatta alle riprese, la cucina, deve avere una caratteristica su tutte: arredamento anni '70/'80, che nell'immaginario comune corrisponde alla tipica cucina delle nonne. Oltre a questa, mancano anche una camera e un soggiorno: anche in questo caso è necessario che i locali abbiano mobili e arredamento tipici dell'epoca. Per coloro che accetteranno di aprire le porte di casa propria per le riprese, rendendo così protagoniste le proprie abitazioni di un film, sono previsti dei rimborsi.

Casting per comparse

Oltre alle location mancano ancora all'appello delle comparse. Per la precisione, servono persone che possano riempire il cinema Universale. Per poter far parte del pubblico dello storico cinema fiorentino, è necessario presentarsi al casting che si terrà sabato 27 settembre presso gli uffici che si trovano nel vicolo Santa Maria Maggiore. Inoltre, il regista cerca ancora un ragazzino tra gli 11 e i 13 anni alto un metro e 45 e con gli occhi chiari.

Il cinema universale non sarà in via pisana

Le scene del film che avranno come sfondo proprio il cinema Universale, non verranno però girate in via Pisana, proprio dove si trovano i locali del vecchio cinema. Qui ci sono i lavori in corso che porteranno alla realizzazione di appartamenti, per cui in nessun modo sarà possibile girare alcuna scena. Gli ambienti dell'Universale verranno riprodotti in un vecchio cinema dell'hinterland fiorentino (mentre alcuni ciak si svolgeranno in Oltrarno, anche in alcuni interni del quartiere). Presto sapremo con precisione il luogo esatto che al momento il regista si riserva di rivelare.