giovedì, 18 Luglio 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaLa Fiorentina rimonta e sorpassa...

La Fiorentina rimonta e sorpassa la Lazio

Quattro pali, un rigore sbagliato (il secondo consecutivo per Nico) ma alla fine arriva la vittoria ed il 7° posto

-

- Pubblicità -

La Fiorentina vince in rimonta lo scontro diretto per l’Europa. Lazio avanti con Luis Alberto poco prima dell’intervallo, poi la ribaltano Kayode e Bonaventura. Tre punti importanti e settimo posto in classifica. Viola spreconi: quattro i pali colpiti ed un rigore sbagliato. Squadra estremamente offensiva con Arthur, Beltran e Bonaventura a centrocampo e Sottil, Belotti e Gonzalez in attacco. Maurizio Sarri risponde affidandosi a Luis Alberto con Immobile prima punta.

La partita

Dominio viola per tutto il primo tempo. Ben tre i pali colpiti in 41 minuti, portando a 16 il numero di montanti centrati in stagione. Sottil, dopo pochi minuti, prova il tiro ma la conclusione è alta, poi Nico Gonzalez, con Provedel che manda la palla sul palo e la conclusione a botta sicuro di Bonaventura salvata da un intervento in extremis di Casale. La Fiorentina colpisce un altro palo con il colpo di testa di Belotti, mentre il terzo palo arriva al 41’ sull’asse Biraghi-Nico Gonzalez, con il tocco dell’argentino sull’angolo a rientrare battuto dal compagno. Proprio al 45’ la Lazio imbastisce un contropiede che Guendouzi rifinisce per Luis Alberto che beffa Terracciano con una conclusione che s’insacca all’angolino sinistro.

- Pubblicità -

In avvio di ripresa la Fiorentina torna in attacco. Al 56’ conclusione di Nico Gonzalez da fuori area che sorvola la traversa. Poco più tardi Provedel salva sul colpo di testa di Ranieri sugli sviluppi di un corner. Al 61’ la Fiorentina trova il pari con Kayode che, sul cross da sinistra di Belotti, si fa trovare sul secondo palo e con il destro batte Provedel. Dopo 5 minuti Belotti viene atterrato in area da Casale. Per l’arbitro Guida non ci sono discussioni: è rigore. Nico Gonzalez sbaglia e colpisce ancora il palo (il quarto della serata), fallendo il secondo penalty di fila dopo quello contro l’Inter. Al 69’ però gli uomini di Vincenzo Italiano completano la rimonta. Conclusione dal limite dell’area di Beltran, Provedel respinge ma Bonaventura è il più lesto ad arrivare sulla palla e ribattere in rete per il definitivo 2-1. La Fiorentina sorpassa la Lazio in classifica e si porta a 41 punti, a sette punti dal quarto posto occupato dal Bologna.

L’allenatore

Felice, a fine gara, Vincenzo Italiano. “All’intervallo ho detto ai ragazzi di continuare a proporre quello che stavamo facendo, avevamo messo in grande difficoltà la Lazio. Poi siamo stati premiati con un secondo tempo di qualità e la ricerca di una vittoria che mancava, è una vittoria arrivata con grande merito. Siamo già al quarto rigore sbagliato, oggi meno male siamo riusciti a vincere, sta diventando una maledizione ma il rigorista è Gonzalez. Sta girando male – continua Italiano – ma mi ha promesso che il prossimo lo segnerà, quindi se lo sbaglierà saranno cavoli suoi! Il prossimo rigore lo tirerà ancora Nico. Agli attaccanti ripeto tutti i giorni che non è solo il gol che li rende migliori, ma anche lavorare per la squadra e giocare con spirito di battagliero. Andrea Belotti è arrivato con grande entusiasmo e voglia, fa vedere con quale spirito giocare, si è integrato benissimo nella partita di oggi è stato straordinario nel far salire la squadra, andare in pressione e lavorare per i compagni. In questo periodo abbiamo patito tre grossi infortuni, Bonaventura, Gonzalez e Arthur, poi ci abbiamo messo anche del nostro, recuperando la condizione di qualche giocatore importante possiamo tornare a giocare con maggiore intensità. Oggi abbiamo sacrificato Mandragora e Duncan per cercare di avere più qualità, ma ci sarà spazio per tutti in base all’avversario per essere più offensivi, meno qualitativi, più fisici, se tutti rispondono presente si può condividere un percorso importante”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -