lunedì, 22 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaManita viola al Frosinone

Manita viola al Frosinone

Prima vittoria nel 2024 per la Fiorentina. Andrea Belotti ha trovato il primo gol: una prova da incorniciare e tanto lavoro per la squadra

-

- Pubblicità -

Dopo un pareggio e due sconfitte la Fiorentina torna alla vittoria in campionato, la prima nel 2024 e lo fa imponendosi per 5-1 sul Frosinone col primo gol in viola per Belotti. Poi Ikoné, Martinez Quarta, Nico Gonzalez e Barak. Per i ciociari in gol Mazzitelli su punizione. Tre punti che rappresentano una “boccata d’ossigeno” in casa viola che intende mettersi alle spalle il primo vero momento di crisi della stagione. Il rientro da titolare di Gonzalez e la prima gara dall’inizio di Belotti hanno cambiato il volto della squadra di Vincenzo Italiano che ha schierato a centrocampo Mandragora e Duncan e dietro al “Gallo” Gonzalez, Beltran e Ikoné. Eusebio Di Francesco ha messo in campo Mazzitelli con Soulé e Kajo Jorge come fronti offensivi.

La partita

In apertura è il Frosinone a giocare meglio dei viola. La squadra allenata da Di Francesco ha provato ad approfittare di alcune incertezze iniziali dei viola ma non ha mai impensierito seriamente la retroguardia viola. Al 16’ Ikoné supera Okoli, penetra in area dalla destra e serve Belotti che in scivolata calcia verso il secondo palo dove Turati non può arrivare. Passano tre minuti ed è lo stesso Ikoné che fa partire un tiro di sinistro verso la porta avversaria: il pallone si infila alle spalle di Turati complice anche una deviazione di Okoli. È il 2-0. Al 40’ c’è un angolo battuto dalla sinistra da Biraghi, Martinez Quarta salta più in alto di tutti e di testa trafigge per la terza volta Turati. Il pallone colpisce la parte bassa della traversa prima di varcare la linea di porta. Si va al riposo con i viola avanti di tre reti. Al 53’ Okoli respinge male, ne approfitta Duncan che, di testa, serve in area Nico Gonzalez che con una grande conclusione al volo di destro spedisce il pallone sotto la traversa. Al 66’ il gol del Frosinone. È Mazzitelli, su calcio di punizione, a battere Terracciano per il 4-1. Ma non è finita perché all’85’ Turati respinge il tiro di Nzola, appena entrato, che non riesce a segnare da pochi passi, il pallone arriva a Barak che, di testa, insacca per il definitivo 5-1. La Fiorentina torna ad avvicinarsi alle squadre in lotta per il quarto posto e mercoledì torna in campo per il recupero, al Dall’Ara, contro il Bologna.

- Pubblicità -

L’allenatore

Vincenzo Italiano ha commentato così la prima vittoria viola del 2024. “Siamo riusciti ad indirizzare la gara, sono contento per il gol degli attaccanti, Belotti è arrivato con entusiasmo incredibile e finalmente è arrivata una vittoria che cercavamo da tanto. In questo periodo abbiamo pagato tanti errori da parte nostra: i rigori, il vantaggio di Lecce smaterializzato in quattro minuti. Spesso stacchiamo la spina, non deve accadere perché poi tocca reagire e a fare prestazioni di questo livello. La base deve essere sempre la fame, il furore che oggi ci ha permesso di vincere. Dedichiamo la vittoria al presidente che ci sta sempre vicino e alla Fiesole che ci sostiene sempre. Ieri abbiamo avuto con loro un discorso schietto. La coppia Belotti-Beltran è una soluzione già adottata in precedenza, lavorandoci con Beltran che viene fuori a legare il gioco. È bravo a farlo ed è un’altra opzione rispetto a quelle che avevamo usato prima. Con il ritorno del doppio impegno serviranno tutti, e tutte le soluzioni”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -