mercoledì, 26 Febbraio 2020
Home Il Reporter Il Reporter novembre 2019

Il Reporter novembre 2019

-

Novembre è il mese del fiume. Il mese in cui Firenze ricorda la tragica alluvione del 1966, ma anche il mese in cui la città si interroga sul suo rapporto con l’Arno, cercando di riscoprire la sua forza vitale. C’è chi ce l’ha fatta: in questo numero presentiamo alcuni dei più riusciti esempi di rigenerazione urbana a partire dai fiumi. Ce la farà anche Firenze? Leggi l’articolo.

Un’alluvione come quella del ‘66 potrebbe accadere anche oggi? Con quali conseguenze? Ne parliamo con il professor Fabio Castelli, massimo esperto delle alluvioni dell’Arno.

Ancora ambiente: con l’inverno torna il periodo critico per lo smog. Numeri della qualità dell’aria in città.

Trent’anni fa, cadeva il Muro di Berlino: storia del rapporto tra la capitale tedesca e Firenze. Trent’anni fa nasceva intanto il Banco Alimentare, che si prepara a festeggiare a modo suo, pensando ai più bisognosi.

E poi tante storie dalla nostra città. Quella di Wolfango Poggi, l’Ironman che non sapeva nuotare. Quella delle Creative Mornings, le mattinate creative arrivate all’Oltrarno da New York. Quella, incredibile, di Franck Ribéry, il nuovo idolo dei tifosi viola

Come sempre da non perdere, le nostre rubriche: cibo, libri e curiosità dalla storia di Firenze.

 

Il Reporter novembre 2019

SFOGLIA ORA

Ultime notizie

Coronavirus, a Firenze segnata la “truffa del tampone”

Vittime soprattutto gli anziani: i malintenzionati si presentano alla porta di casa spacciandosi come personale medico

La classifica dei carri vincitori del carnevale di Viareggio 2020

Sui primi grandini del podio due creazioni dedicate a temi green. Ecco l’elenco completo dei vincitori

Musei a Firenze, annullata la domenica gratis del 1° marzo

Lo ha comunicato con una nota ufficiale il Ministero per i Beni e le Attività culturali. Confermata invece la Domenica Metropolitana nei musei civici di Firenze (per i residenti)

Coronavirus in Toscana, cosa sappiamo al momento

I due soggetti positivi, il tampone solo per i casi sospetti, le misure per gli ospedali: cosa è stato deciso dalla Regione Toscana dopo l'ultima riunione con i sindaci del territorio