Lungarno Maggio 2019 | 73

Vi aspettereste di trovare un martin pescatore passeggiando su Lungarno Serristori? Fate confusione tra sistema proporzionale e maggioritario? Sapevate che Firenze aveva uno 007 dell’arte?

In questo numero: Mattia Guidi, docente di scienze sociali, politiche e cognitive dell’Università di Siena, ci spiega – for dummies, ma non troppo– il Lessico Elettorale in vista delle imminenti elezioni mentre Alba Parrini profumerà i vostri weekend con le infiorate di primavera.

Non mancheranno le rubriche “Parla come Mangi” a cura di Marta Staulo che questo mese insegna a cucinare I Testaroli illustrando la ricetta di TodoModo e le “Nuove Aperture” con Raffaella Galamini.

Per i più bizzarri arrivano da un lato Michele Baldini con un birdwatching cittadino tutto da scoprire; dall’altro Marco Pistoia che presenta un vero e proprio 007 dell’arte fiorentina: Rodolfo Siviero, appassionato per cultura personale e spia sotto copertura.

Lungarno 73 Maggio 2019. Mensile di arte e cultura a FirenzeJacopo Aiazzi analizza lo stato odierno dell’esperienza Erasmus all’interno dell’Unione Europea. Indovinate un po’ qual è una tra le mete più privilegiate? Inizia per F.

Risate&simpatia con le rubriche Esseri Urbani di Francesca Corpaci e Undici Proverbi Fiorentini scritti regolarmente dalla non-fiorentina Selene Mattei che impiega grande sforzo a comprenderli prima di poterli spiegare a voi.

Se però prendete Lungarno per scovare gli eventi da non perdere e per restare aggiornati sulle ultime tendenze, come sempre il cinema (Caterina Liverani), il teatro (Tommaso Chimenti), la musica (Gabriele Giustini per Frastuoni, Giulia Focardi per Casa Jazz), la moda (Marta Pancini) e l’arte (Martina Vincenzoni) saranno in prima linea ad accompagnare le vostre serate.

Tanto lo sappiamo tutti che il vero motivo è per leggere l’oroscopo di Lavinia Ferrone.

Anche questo mese ci trovate qui.