Una vera discesa agli inferi, sulle tracce dei misteri e dei luoghi dell'“Inferno” di Dan Brown, il best seller che presto il regista Ron Howard porterà al cinema dopo aver girato gran parte del suo film proprio a Firenze: è l'iniziativa promossa per sabato 6 giugno dalla Cooperativa Archeologia. E non è l'unica, in un programma che per il solo mese di giugno prevede sette percorsi per scoprire storia, arte, panorami e curiosità di Firenze.

Alla scoperta della Firenze infernale

Partenza da Palazzo Vecchio e visita al Salone dei Cinquecento e alla frase enigmatica del dipinto del Vasari, ‘Cerca trova’. Da lì si proseguirà in un viaggio nella Firenze dalle atmosfere più cupe che si concluderà alla casa di Dante e al Battistero. Obiettivo? Scoprire se quello che scrive Dan Brown è tutto vero. Al termine della passeggiata, sarà possibile gustare un aperitivo a prezzo speciale sulla terrazza della Caffetteria delle Oblate.

A passeggio tra arte e storia

Ad accompagnare questo e gli altri itinerari promossi dalla Cooperativa Archeologia saranno esperti e archeologi. Il 14 e il 25 giugno sarà la volta della passeggiata serale sulla collina di Bellosguardo e i suoi angoli cari ad artisti e letterati inglesi, il 7 giugno della visita alla Galleria Palatina e alla mostra “Dolci trionfi e finissime piegature”, sull’allestimento del banchetto per le nozze fiorentine di Maria de’Medici, il 13 giugno alla scoperta del Museo Horne e dei suoi capolavori di pittura e di scultura, da Giotto a Simone Martini, a Masaccio, a Filippino Lippi e Giambologna. In programma anche un percorso per conoscere la Chiesa Ortodossa della Natività, la cui storia si intreccia con quella della comunità russa (19 giugno) e una passeggiata per i “Nati all’ombra di’ cupolone” lungo le strade del centro e riservata ai fiorentini doc (11 e 30 giugno).

Il 20 e il 28 giugno sarà la volta della visita fuori porta, quest'anno a Pisa, alla scoperta dei relitti di navi dell'epoca romana emersi durante lavori di scavo per l’ampliamento della stazione di Pisa S. Rossore. Per tutte le visite è obbligatoria la prenotazione allo 055.5520407 o scrivendo a [email protected]