mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniArte & CulturaBorse di formazione "Mario Olla"...

Borse di formazione “Mario Olla” per toscani all’estero

Borse di formazione professionale epr i giopvani con origini toscane residenti all'estero, modalità e obiettivi della borsa.

-

Un modo per mantenere vivi i rapporti con la terra dei genitori o dei nonni e con le aziende che vi operano, un filo utile per entrambi, un modo per impratichirsi in quell’abilità artigiana ed artistica di cui la Toscana è ancora oggi maestra ma anche un’occasione per migliorare l’uso dell’italiano.

La borsa durerà quattro mesi – un mese d’italiano e tre di stage presso un’azienda o un laboratorio della regione – ed è riservata a diplomati, laureandi o laureati tra 18 e 32 anni. Occorre conoscere la lingua. Non potranno partecipare i giovani che lavorano nel pubblico, mentre tutti dovranno dimostrare una conoscenza generale nella materia oggetto della borsa di formazione. Priorità avranno i giovani disoccupati e quelli che si trovano in condizioni disagiate.

La formazione potrà riguardare quest’anno il design per l’abbigliamento, l’oreficeria e la lavorazione delle pietre dure, la lavorazione della ceramica, la falegnameria e il restauro del legno, il restauro di pittura su tela e su tavola, la lavorazione artistica del marmo, le professioni d i cuoco, gelataio e pasticcere, l’architettura, l’ingegneria e il restauro architettonico, la grafica pubblicitaria.

Le domande di ammissione al concorso, corredate dei documenti richiesti, dovranno arrivare all’indirizzo “Regione Toscana, Settore Attività internazionali, Ufficio dei Toscani all’Estero, piazza Unità Italiana 1, 50123 Firenze” entro le ore 13.00 del 24 luglio 2010: preferibilmente con raccomandata A/R.

Ultime notizie