mercoledì, 23 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Boschi urbani e gusci: la...

Boschi urbani e gusci: la città si trasforma

Dall'aperitivo al cornetto per colazione, rigorosamente a Palazzo Vecchio: sabato prossimo, 30 aprile, Firenze non andrà a dormire. Torna la Notte Bianca, con un carico di un centinaio di eventi, dalle 18 alle 6 del mattino e installazioni da lasciare a bocca aperta. Ecco il programma.

-

Dall’aperitivo al cornetto per colazione, da consumarsi nel Salone dei Cinquecento: sabato prossimo, 30 aprile, Firenze non andrà a dormire. Torna la Notte Bianca, con un carico di un centinaio di eventi, dalle 18 alle 6 del mattino e installazioni da lasciare a bocca aperta.

UN BOSCO SUL PONTE. Per l’occasione il Ponte alla Carraia si trasforma in un vero e proprio bosco, piazza Annigoni diventa un orto urbano e piazza del Cestello, completamente libera dalle auto, assume le sembianze di un “circo situazionista”. Le installazioni, tra cui anche le “panchine-guscio” destinate ad apparire in piazza Santa Maria Novella, resteranno al loro posto ben più di 12 ore: per un mese fiorentini e non potranno godersi piazze e ponti trasfigurati.

DANCE FLOOR TRA LE CERE. Musicalmente parlando si segnala la maratona jazz nel piazzale degli Uffizi (aperti e gratuiti fino a mezzanotte) e la Specola, sezione del Museo di Storia naturale, in versione dance floor per musica elettronica.

MUSEI. Anche i musei fanno le ore piccole. Oltre agli Uffizi, restano aperti Palazzo Vecchio (tutta la notte), Palazzo Strozzi e Villa Bardini. Tutti, come ogni evento della Notte Bianca, gratuiti.

NUIT BLANCHE. “La Notte Bianca – ha detto il sindaco Matteo Renzi presentando l’evento – vuole diventare un appuntamento consuetudinario ma sempre originale, non un’occasione di caos e confusione fine a se stessa ma, sull’esempio della Nuit Blanche di Parigi, una notte particolare che vuol dare l’opportunità ai fiorentini ma anche ai turisti di vivere la città con sguardo diverso”.

LOW COST. “Questa Notte Bianca – ha affermato l’assessore alla cultura Giuliano da Empoli – è ‘pensata’ e matura, più specifica rispetto alla sperimentazione dello scorso anno. Inoltre è una Notte low cost, costa 250 mila euro (di cui circa 200 mila dagli sponsor, tra cui Mukki, Toscana Energia, Firenze Parcheggi e Conad), che punta non al nome altisonante ma a far emergere quanto di meglio esiste in città in campo culturale contemporaneo”.

BUS E TRAM. Dal punto di vista logistico, in centro è prevista un’ampia pedonalizzazione e la ztl notturna in anteprima sulla stagione estiva: divieto di circolazione dunque, all’interno della cerchia dei viali più l’Oltrarno. In compenso le corse Ataf saranno potenziate, così come la tramvia. Nei parcheggi di struttura gestiti da Fipark, invece, sarà possibile lasciare l’auto a un euro l’ora.

{phocagallery view=category|categoryid=96|limitstart=0|limitcount=0}

Ultime notizie

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Corri la vita 2020, qual è il colore della maglia e come funziona la “gara”

La corsa benefica cambia, ma si svolgerà comunque. Percorso "individuale", musei gratis e prenotazioni online: ecco tutte le novità della 18esima edizione

Quando e dove si vota per il ballottaggio delle comunali 2020

Chi può votare, com'è fatta la scheda, quando e perché è previsto il secondo turno per scegliere il sindaco: i dubbi più comuni sulla seconda tornata elettorale

Libri scolastici con lo sconto: da Amazon alla Coop, come risparmiare

C'è chi sceglie l'usato (e spende la metà) e chi si affida al supermercato o ai siti internet con prezzi tagliati del 15% e promozioni, dai buoni ai punti spesa. La guida al risparmio per i libri di testo