lunedì, 29 Novembre 2021
HomeSezioniArte & CulturaCom'era Firenze 2mila anni fa

Com’era Firenze 2mila anni fa

il Quartiere 4 ospiterà, dal 10 al 18 maggio, la mostra "“Firenze Romana"”, il cui allestimento è curato dal Gruppo Archeologico Fiorentino D.L.F

-

L’iniziativa ha visto la collaborazione della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana. La mostra, già presentata lo scorso ottobre in via del Proconsolo con considerevole apprezzamento da parte della critica e del pubblico, offre un’’ulteriore occasione per fare un salto nel tempo e rivivere idealmente la nascita della nostra città.

La full immersion nella “Florentia” di due millenni fa si materializza attraverso 33 pannelli di grande formato (3 in più della precedente) con fotografie, disegni e descrizioni che spiegano l’’evoluzione dell’’area compresa tra l’’Arno e Fiesole, dal primitivo Castrum fino alla decadenza. Una vera macchina del tempo, dove ognuno potrà ritrovare nei luoghi attuali i segni di una civiltà che non c’’è più, nascosta pochi metri sotto i nostri piedi, come ci hanno testimoniato i ritrovamenti archeologici in varie zone della città.

La mostra (ingresso libero), sarà aperta tutti i giorni con orario 15,30-19. Sabato e festivi anche 10-12,30. Scolaresche e gruppi di almeno 10 persone possono prenotare visite mattutine nei giorni feriali con appuntamento telefonico al numero 347.0108517.

Mercoledì 7 maggio, alle 10,30, è in programma una conferenza introduttiva alla Mostra nella Sala Tosca Bucarelli di Villa Vogel, sul tema ““Firenze Romana e la romanizzazione dell’’agro fiorentino””. Relatori Maria Luce Giliberto, archeologo della preistoria, e Mario Pagni, archeologo ex direttore Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana e Chiara Barconi, architetto.

Sabato 10 maggio, alle 10, è invece in programma l’’inaugurazione vera e propria della mostra. Alle 17 si potrà assistere a un concerto in costume rinascimentale nel cortile della Villa, eseguito dal “Trio La Tarara” con Valentina Leoni (soprano), Marco Di Manno (flauto dolce) e Geny Eva (chitarra). Musiche di Dowland e Giuliani. Danze rinascimentali. Info: Ufficio Cultura Q4, via delle Torri 23, telefono 055.2767113-14-35, e-mail: [email protected]

Ultime notizie