Dopo il successo dell’edizione 2007, con 6.000 visitatori in due mesi, questa seconda edizione, che si protrarrà fino al 30 giugno, punta i riflettori su alcuni dei nomi più affermati della ricerca artistica contemporanea internazionale – Babel, Woodman, Mair Zischg, Polseno – affiancandoli a nomi promettenti italiani come quelli di Rontini e Nocentini.

CONCRETA è un progetto sulla ceramica contemporanea, nato per affermare l’importanza e attualità di questo materiale in un panorama artistico contemporaneo spesso inflazionato da fotografia, video e performance. Un’esposizione che fa parte di un progetto culturale ampio, in un luogo – Certaldo e l’Empolese-Valdelsa tutto – dove terracotta e ceramica sono elementi essenziali della di storia e bellezze secolari come mostra Palazzo Pretorio, con la facciata quattrocentesca di mattoni rossi di terracotta e gli stemmi robbiani di ceramica.

L’esposizione è curata da esperti del settore: Gian Lorenzo Anselmi, della Galleria Gulliver di Marciana Marina, e l’Associazione Culturale “La Meridiana” di Pietro Elia Maddalena, scuola che dal 1980 forma a Certaldo i futuri artisti della ceramica con maestri internazionali.

Il rapporto tra CONCRETA, Scuola internazionale di ceramica “La Meridiana” e Comune di Certaldo, darà vita nel corso dell’esposizione a Laboratori di ceramica ed incontri con alcuni artisti, rivolti sia ai ceramisti in cerca di occasioni formative che ai cittadini; artisti che poi saranno disponibili anche per condurre gruppi di cittadini in visita guidata alla mostra.

Gli artisti esporranno nel giardino e nelle sale del Palazzo Pretorio, ma anche nel loggiato di Casa Boccaccio, con opere create appositamente per gli spazi. Situazioni che verranno fissate, anche quest’anno, nel “catalogo ambientato”, con foto di Andrea Messana e con testo critico di Franco Bertoni, responsabile della ceramica del ‘900 al Museo della Ceramica di Faenza.